Blasoni: adesso basta al campo nomadi abusivo, l'area va bonificata

Il coordinatore cittadino del Pdl propone di riqualificare una zona da troppo tempo abbandonata dalla città. "Il Comune sgomberi l'area e la sistemi. Troppi i soldi pubblici spesi ogni anni per la pulizia di una discarica abusiva"

E' ancora irrisolta la questione del campo nomadi di Monte sei Busi, secondo il coordinatore del Pdl cittadino Massimo Blasoni, che propone di bonificare l'area. L'argomento è molto sentito in città, perché non appena il consigliere regionale ha scritto la sua opinione su Facebook, i commenti non si sono fatti attendere. In tanti appoggiano la proposta di Massimo Blasoni, perché il campo nomadi si trova, secondo gli utenti, in una condizione di degrado.

“Ogni tot anni, riemerge la questione del campo nomadi di via Monte Sei Busi a Udine. L'amministrazione Honsell ha addirittura creato una delega ad hoc per affrontare il problema – dice il coordinatore cittadino del Pdl - e i risultati? Praticamente nulli: parte dei rom sono stati spostati nelle case popolari e al campo sono rimasti quelli che non hanno i requisiti per accedervi. Il campo nomadi, abusivo, è ancora lì e l'amministrazione comunale nasconde la sua impotenza dietro a vincoli che, dice, non dipendono da lei”.

INCENDIO AL CAMPO NOMADI: UN FUCILE TRA LE FIAMME

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Qui non si vuole demonizzare il popolo rom, ma  far fronte all'abusivismo e riqualificare un'area della nostra città da troppo tempo abbandonata a se stessa – continua Blasoni - è ora di prendere in mano la situazione: comperare l'area, sgomberare il campo e bonificarlo, invece di spendere ogni anno molti soldi pubblici per la pulizia della discarica abusiva”.

Il consigliere propone progetti di integrazione, per gli abitanti del campo nomadi. "Non è detto che i rom debbano stare per forza tutti dentro a un campo – spiega - che mi sa tanto di ghettizzazione. Per il momento una risposta su un eventuale altro sito la deve dare il Comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

Torna su
UdineToday è in caricamento