Liberazione: Honsell invita i sindaci "dissidenti" a partecipare

Il sindaco di Udine chiama a raccolta anche coloro che stanno organizzando a Cividale del Friuli una manifestazione alternativa al tradizionale incontro di piazza della Libertà

Le polemiche non si placano dopo la decisione di diversi sindaci della provincia di Udine di voler creare un 25 aprile "alternativo", rinunciando alla tradizionale celebrazione in città. Il sinadaco Honsell invita gli ideatori, in particolare il sindaco di Cividale del Friuli Balloch, a ripensarci, proponendo al primo cittadino della città ducale di prendere la parola durante la cerimonia. Così ha dichiarato Furio Honsell:

“Invito il sindaco di Cividale Stefano Balloch a prendere la parola in rappresentanza dei due comuni friulani, Cividale e Tolmezzo, medaglia d’argento al valor militare per la Lotta di Liberazione durante la cerimonia per il 25 aprile a Udine. La decisione  è stata presa d’intesa con il Comitato per la difesa dell’ordine democratico e delle istituzioni repubblicane e con l’avvocato Rino Battocletti, capogruppo del Pd in Consiglio Comunale a Cividale. Il mio intento  è comunque quello di superare la divisione che si potrebbe creare per la concomitanza delle due manifestazioni, con lo spirito di riaffermare l’unità di tutte le forze antifasciste e nel pieno rispetto del valore di unità della nostra repubblica democratica”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento