Conti al ristorante da 90mila euro, jet privati e sesso, la folle vita di Taylor Mega: "Più mi insultano e più divento famosa"

La bionda friulana diventata popolare grazie ai suoi scatti su Instagram si racconta in un'intervista a Diva e Donna in occasione dell'inizio della sua avventura all'Isola dei Famosi

Eccessi, bellla vita, conti da migliaia di euro, sesso, odiatori seriali, droghe e fidanzati: l'instagrammer friulana Taylor Mega si è raccontata alla rivista Diva e Donna in occasione del suo prossimo sbarco all'Isola dei Famosi, programma di Canale 5 che inizia il 24 gennaio, toccando tutte queste tematiche. L'intervista integrale.

Sveglia alle 11. Colazione con calma e poi via con la routine da Taylor Mega: shooting, shopping, selfie, estetista, parrucchiera, massaggi, ancora foto, cena al ristorante. «Il conto più salato? 90mila euro. Ma non l’ho pagato io». Taylor Mega, all’anagrafe Elisia Todesco, 25 anni, friulana, è la donna più chiacchierata del momento, la bomba sexy de L’Isola dei Famosi. Diventata celebre per la sua vita dorata sfoggiata su Instagram, dove conta più di un milione di fan, ha avuto un boom di popolarità quando la scorsa estate è stata chiacchierata per un flirt con Flavio Briatore. Poi “Diva e donna” ha svelato la sua storia con il re della musica trap Sfera Ebbasta, ma subito dopo lei è finita fra le braccia di un altro “trapper”, Tony Effe della Dark Polo Gang. Ora, sulla spiaggia dei famosi, deve rinunciare ai lussi a cui è abituata: «Ma soprattutto spero di non fare troppe cazzate».

Allora Taylor, ci dica la cosa più folle che ha fatto...

«Una volta ho perso la coincidenza di un volo economico. Avevo dimenticato il biglietto a bordo e mi avevano anche perso la valigia all’andata: ero furiosa perché non sono abituata ai voli economici, io li chiamo così quelli di linea. Allora ho noleggiato un jet privato da 25 posti solo per me e mia sorella. Da Ibiza a Milano, circa 30mila euro».

Su Instagram ha lanciato lo slogan “ma tu... Quanto alzi al mese”? Quanto si dovrebbe “alzare”?

«Non si guadagna mai abbastanza. Per i miei standard direi almeno un milione al mese».

E come li spenderebbe?

«Jet privati per girare il mondo (mi manca l’Australia e un po’ di Asia), poi ville stratosferiche, shopping: forse non mi basterebbero neanche».

Parliamo delle critiche: i cosiddetti odiatori sono scatenati sul web.

«Li ringrazio, più mi insultano più divento famosa. Innanzitutto mi accusano di essere tutta rifatta, finta».

E lei cosa risponde?

«Solo labbra e tette. Come tutte! Lo ammetto e non me ne vergogno. Ma il resto è tutto naturale: zigomi, sedere... Pensano che sia finta solo perché ho i tratti da russa. Non mi tingo nemmeno i capelli: sono bionda vera. Anche dentro! Poi mi dicono che mi sto facendo tutta la scena trap italiana, ma non è vero! Due su venti mica sono tutti. Da maggio sono stata solo con tre persone: ora con Tony spero di superare la prova dell’Isola».

Quanti uomini ha avuto nella sua vita?

«Ma perché... C’è davvero qualcuno che riesce a tenerli a mente?».

In effetti sì. Fidanzati?

(Ndr: conta). «Uno, due... Sei!».ù

Come l’ha conquistata Tony Effe?

«Ci siamo conosciuti sui social: lui mi aveva scritto in privato tempo fa, ma non gli avevo risposto. Poi un giorno ho deciso di mettergli dei “mi piace” alle foto. Non ascolto la trap, ma quando l’ho visto ho detto: “Che figo!”. È un bel ragazzo, molto virile: odio quelli che passano il tempo a pettinarsi e a farsi selfie. Lui è un vero maschio, ma mi ha fatto innamorare anche con la sua dolcezza infinita».

Capitolo sesso.

«Non vivo senza. Mi piace farlo e non me ne vergogno. Anche cinque volte al giorno. Dipende dal partner: di Tony mi sono innamorata anche per questo. Tiene bene il ritmo. Il sesso mi piace in tutte le sue sfumature, anche le più estreme. In passato ho provato le donne, ho avuto qualche storiella, ma ora solo uomini».

Droghe.

«Perdita di tempo e di neuroni. Sono super contraria. Infatti spesso sgrido Tony, gli dico di fumare meno erba».

Perché è finita con Sfera Ebbasta?

«Abbiamo litigato quando un giorno sono partita all’improvviso per Dubai e Maldive. In realtà ero troppo folle ed “eccessiva” anche per lui. Non è stata una botta e via, ma una storia vera. Mi scriveva da un anno... Poi ho ceduto al corteggiamento».

In che rapporti siete rimasti?

«Ora non ci sentiamo più. Gli ho mandato un messaggio dopo la tragedia in discoteca (Ndr: sei morti a Corinaldo, in un locale dove si doveva esibire il cantante). Gli ho scritto: “Immagino quanto tu stia soffrendo”. Mi dispiace molto che gliene facciano una colpa, non è giusto».

Lei in realtà si chiama Elisia Todesco, è di Carlino, in Friuli, e viene da una famiglia di allevatori di tacchini. Che rapporti ha con mamma e papà?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ho inventato il mio nome d’arte a 15 anni quando avevo un profilo Myspace. Sono andata via di casa a 18 perché mi ero fidanzata con un avvocato che mi faceva stare bene e da lì ho cominciato a fare la bella vita. Non ho mai chiesto un euro ai miei e mi mantengo da sola grazie a social e serate. Dai 14 ai 18 anni ho combinato di tutto, mi ero anche rasata la testa a metà; ora sono un agnellino in confronto, una brava persona. Anche se i miei mi rimproverano: “Cambi un fidanzato al giorno”, “pubblichi sempre foto nuda”. Ma non mi vergogno: Instagram mi ha salvato la vita perché mi ha fatto trovare il coraggio di essere me stessa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Castions, la vittima era un ex calciatore

  • Scontro sulla Napoleonica, un morto tra Morsano e Castions

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • «I comportamenti siano responsabili. Evitiamo il rischio di un nuovo “lockdown”»

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento