Stagione concertistica dei docenti del conservatorio, tutti i concerti fino a maggio 2019

  • Dove
    diverse location
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 08/03/2019 al 20/05/2019
    diversi orari
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    udine.it

Riparte l'8 marzo la stagione concertistica dei docenti del conservatorio Jacopo Tomadini di Udine con otto appuntamenti in programma fino al 20 maggio.

La nuova stagione

Protagonisti della nuova stagione ventidue interpreti, sia docenti che ex docenti, studenti ed ex studenti. In tutto si contano sei appuntamenti solistici e cameristici ambientati nel palcoscenico del Centro Culturale delle Grazie (via Pracchiuso, 21) e due serate ospitate alla chiesa San Quirino e alla chiesa Santa Chiara (via Gemona). Novità di quest'anno sono gli orari d'inizio dei concerti: al Centro Culturale delle Grazie, anticipato alle ore 19:00, mentre i concerti che si terranno nella chiesa di San Quirino e nella chiesa di Santa Chiara saranno rispettivamente programmati alle ore 20:45 e alle ore 21:00. L'ingresso è libero fino a esaurimento posti.

La musica

Durante gli otto appuntamenti i docenti proporranno musiche a partire da Johann Bach per giungere alle più attuali esperienze creative e ad alcune prime esecuzioni assolute. Si potranno ascoltare opere di raro ascolto e di fondamentale spessore storico ed estetico.

I concerti

Il primo appuntamento in programma, venerdì 8 marzo al Centro Culturale delle Grazie, sarà un omaggio alla festa della donna, caratterizzato dalla presenza di figure femminili dedicatesi alla composizione, ogni progetto si snoderà a partire da un particolare tema conduttore legato ora agli strumenti musicali e alle formazioni cameristiche – l'ottavino, il confronto fra l'organo e il pianoforte, il duo clarinetto e violoncello – ora ad autori, generi e stili – Leopold, padre di Mozart, Ravel e le danze, Debussy – ora, infine, legato al fondamentale impulso evolutivo offerto dall'adozione della tecnica dodecafonica agli inizi del Novecento.

Secondo concerto lunedì 11 marzo (Centro Culturale delle Grazie) con musiche di Paul Taffanel, Paul Agrciole Genin, Luigi Hugues, Sigfrid Karg-Elert e Alessandro Cavicchi.

Lunedì 18 marzo (Centro Culturale delle Grazie) in programma musiche di Renato Miani, Mauro Montalbetti, Virginio Zoccatelli, Paul Hindemith, Claudio Ambrosini, Nicolas Bacri, Mario Guido Scappucci e Guillaume Connesson. Si esibirà il "Duo Grande Fratello", composto da Davide e Carlo Teodoro (clarinetto e violoncello)

Ancora, lunedì 25 marzo (Centro Culturale delle Grazie) musiche di Claude Debussy. Interpreti: Giorgio Marcossi (flauto), Nicola Bulfone (clarinetto), Fabrizio Paoletti (saxofono) e il “Duo pianistico Franca Bertoli e Ugo Cividino”.

Si passa poi a lunedì 15 aprile (Centro Culturale delle Grazie) con musiche di Webern, Berg, Zemlinsky e Nono.

Lunedì 13 maggio invece (Centro Culturale delle Grazie) in programma musiche di Maurice Ravel.

Infine, lunedì 20 maggio (chiesa Santa Chiara) musiche di Leopold Mozart, Johann Georg Albrechtsberger e Leopold e Wolfgang Amadeus Mozart.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Salotto Musicale Fvg, gli appuntamenti della nuova stagione dedicata alle donne

    • dal 27 ottobre 2018 al 8 giugno 2019
    • Villa Aurora
  • Tolmezzo, la terza edizione del festival MusiCarnia

    • dal 1 dicembre 2018 al 11 maggio 2019
    • Teatro Candoni
  • Tutti i concerti della Mitteleuropa Orchestra tra marzo e aprile 2019

    • dal 29 marzo al 30 aprile 2019
    • diverse location

I più visti

  • Oltre 6550 visitatori provenienti dal FVG in due settimane a “La fabbrica della scienza”

    • dal 23 aprile al 31 maggio 2019
  • I“Maestri” in mostra a Illegio 

    • dal 12 maggio al 6 ottobre 2019
  • Linea Verde di Rai1 tra i bastioni di Palmanova

    • 5 maggio 2019
    • Palmanova
  • Sagra di San Marco 2019 a Campolessi di Gemona

    • Gratis
    • dal 12 al 28 aprile 2019
    • Frazione di Campolessi
Torna su
UdineToday è in caricamento