Grande successo per Olio e Dintorni: consegnati i premi Olio dell’Abbate

Conclusa la 13^ edizione dopo una tre giorni baciata dal sole e da un numerosissimo pubblico. Vincono due aziende arrivate a pari merito, una di Gemona, l'altra di Cividale del Friuli

La formula di alternare momenti tecnici, tra cui convegni e percorsi didattici, ad altri di intrattenimento come i concerti, le cene e le sfilate, sono risultati essere ancora una volta la formula vincente di questa manifestazione che, da tredici anni e per la tenacia dell’associazione Oleis&Dintorni, trasforma Villa Maseri nella capitale friulana dell’olio extravergine di oliva. La giornata di oggi si è aperta con le biciclettate alla scoperta del territorio, per poi continuare con il Mercato di Campagna Amica a cura della Coldiretti e, nel pomeriggio, con i laboratori di pittura, le lezioni di potatura e coltivazione. Dopo l’importante momento tecnico con il convegno al Foledor di Villa Maseri a cui è seguita la proiezione dei cortometraggi di “Oleis Film Festival” prodotti dagli Istituti Superiori Regionali, si è svolta la consegna del Premio Olio dell’Abbate a due aziende arrivate a pari merito:

  • Miglior azienda produttrice col miglior olio extravergine categoria "robusti": Az. Agr. Fachin Fernanda di Gemona del Friuli
  • Miglior azienda produttrice col miglior olio extravergine categoria "delicati": Az. Agr. Olio Ducale di Rosero Lenny di  Cividale del Friuli

L’azienda Fachin di Gemona, premiata per la Qualità "robusta" cultivar. Bianchera coltivata con metodo biologico, vanta 350 piante per circa 1 ettaro di terreno, con frantoio certificato biologico. L’azienda Ducale di Cividale del Friuli, per la qualità "leggero", cultivar Maurino e Leccino, dispone invece di circa 4 ettari a diverse cultivar e 1600 piante coltivate con metodo di lotta integrata. Entrambe le aziende sono inserite nel monitoraggio- cura dell'Ersa. Importante novità di quest’anno è stata la scelta dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio extravergine di oliva di svolgere la sua Tornata nazionale in Friuli Venezia Giulia che, come ha sottolineato l’assessore regionale Cristiano Shaurli «ha una produzione di olio extravergine di oliva in crescita tanto che dai 30 ettari di qualche anno fa si è passati ai 600 di oggi».

Oltre al successo dei convegni e dei laboratori, il pubblico ha premiato anche i momenti di intrattenimento accorrendo numeroso ai concerti organizzati, a cominciare dal grande live di Doro Gjat, cantante carnico reduce dalla partecipazione al concertine del Primo Maggio a Roma. Molto apprezzata dal pubblico anche la proposta della compagnia Anà-Thema Teatro che, venerdì 26, ha messo in scena la sua ormai famosa Cena Con Delitto, portando così a Oleis di Manzano anche il teatro e un po’ di mistero. Grande partecipazione anche durante le visite tecniche realizzate a cura dell'Ersa FVG che si sono svolte al Frantoio e al campo collezione dell'Istituto Agrario Paolino d'Aquileia, Cividale del Friuli, all’azienda “Olio Ducale” di Cividale del Friuli e all'azienda “Amedeo e Paolo Pascolini” di Gagliano, Cividale del Friuli.

Tutti i giorni, dall’inaugurazione di venerdì 26 fino a domenica 28 maggio, i chioschi di Villa Maseri sono rimasti aperti con la cucina pronta a distribuire piatti genuini e freschissimi, dalle crespelle alla ricotta ed erbe di campo fino al filetto di trota con misticanza. Anche le sommelier sono sempre state disponibili a proporre squisiti abbinamenti tra l’olio, i vini dei Colli Orientali del Friuli e i prodotti tradizionali della terra. Da sottolineare anche il rinnovato successo della mostra “Olivarelli” in cui gli artisti invitati, provenienti da varie regioni italiane, hanno espresso la loro creatività usando qualche goccia di olio e la novità di quest’anno, ovvero la collaborazione con la rassegna “Sensi d’arte”. Nelle giornate di sabato e domenica una serie di hobbisti si sono dislocati su tutta via Poggiobello di Oleis di Manzano che, per l’occasione, è stata chiusa al traffico, dove sono stati esposti gli oggetti nati dalla loro fantasia e dalla loro arte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento