"La bicicletta nera" della friulana Stefania P. Nosnan è in libreria

Il Friuli Venezia-Giulia sforna un nuovo talento letterario. La scrittrice friulana Stefania P. Nosnan ha chiuso il 2018 ricco di soddisfazioni con il suo romanzo storico, tratto da una storia vera del 1943, “La Bicicletta Nera” edito da Bertoni Editore di Perugia, il cui debutto è avvenuto agli inizi di novembre 2018 a Roma, a Villa Pirandello. Successivamente la Nosnan ha presentato il romanzo a Milano e Udine. Ha tenuto anche un incontro con l’autore nella Biblioteca Comunale di Remanzacco assieme all’amica Manuela Di Centa, con la quale ha creato un sito in ricordo al valore e al coraggio delle Portatrici Carniche. Dell’ex campionessa olimpica è anche la prefazione del nuovo romanzo della scrittrice friulana “Una salita per amore”, che sarà pubblicato quest'anno. Questo nuovo libro descrive gli atti eroici, i sentimenti di un gruppo di Portatrici Carniche e sarà edito da Ensemble Edizioni di Roma. Mentre nell’inverno 2019, la scrittrice pubblicherà con Bertoni Editore un giallo contemporaneo ambientato a New York. L’autrice è reduce dal firmacopie a NapoliCittàLibro, la fiera del libro e dell’editoria che si è tenuta a Castel Sant’Elmo. Stefania, che si definisce orgogliosamente friulana, non si ferma e continua il suo tour di presentazioni lungo la Penisola. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Coronavirus, i positivi salgono di più del doppio rispetto a ieri

  • Cenetta tra amici in appartamento, la vicina chiama la Polizia

  • Affetto da Coronavirus, si presenta in farmacia senza mascherina violando la quarantena

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia al primo posto in Italia nel rispetto delle limitazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento