Cittadinanza onoraria all'Arma dei carabinieri a Rivignano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Lunedi 11 febbraio 2019 alle ore 19.00 nel corso di seduta straordinaria e in forma solenne del Consiglio Comunale presso la sala consiliare, il Sindaco del Comune di Rivignano Teor Mario Anzil ha consegnato all’Arma dei Carabinieri la cittadinanza onoraria di Rivignano Teor, nelle mani del Generale Vincenzo Procacci, Comandante della Legione FVG. La cerimonia è stata introdotta dall’intervento del primo cittadino, che nell’elogiare tutti i militari dell’Arma si è soffermato sulla relazione che da sempre c’è stata tra questi e la comunità di Rivignano Teor; è seguito un breve intervento del Vice Sindaco Fabrizio Mattiussi e del Capogruppo della Minoranza Elena Tabacchi, che ha ricordato anche il ruolo delle donne dell’Arma e dei familiari. Il Prefetto Vicario Gloria Allegretto ha elogiato l’Arma e l’iniziativa del Comune. Dopo la consegna della pergamena, il Gen. Procacci ha ringraziato l’Amministrazione Comunale per l’iniziativa. Alla fine Luigi Federici, già Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri ha elogiato il Sindaco e ricordato a tutti con toccanti parole il valore degli Alpini e dei Carabineiri. Erano inoltre presenti in aula numerose autorità militari, rappresentanti delle Associazioni d’Arma e Combattentistiche accompagnate dal Labaro e rappresentanti delle associazioni locali. Il conferimento della cittadinanza onoraria è stato proposto dal Sindaco Mario Anzil “quale riconoscimento per il costante impegno nella prevenzione e nel contrasto alla criminalità”, ma anche per i molteplici servizi che da sempre ha garantito l’Arma “fedele nei secoli allo Stato e alle Istituzioni, e nel contempo prezioso presidio al servizio della comunità e dei concittadini con la sua locale Stazione, i cui rappresentanti hanno sempre saputo con rara umanità coniugare un inflessibile rispetto delle regole a un imprescindibile rispetto delle persone”. A dimostrazione del fattivo rapporto di collaborazione tra la Benemerita e la comunità locale, al termine della cerimonia solenne il Gruppo Alpini di Rivignano Teor ha generosamente offerto a tutti gli intervenuti un momento convivivale.

Torna su
UdineToday è in caricamento