Musica e concerti: "Creare arene Covid free per eventi dal vivo"

La proposta arriva da Sergio Bolzonello (Pd). "Comparto in piena crisi, così si garantisce ossigeno anche al turismo"

"Tra le ripartenze di questi giorni, un settore che è rimasto al palo è quello degli eventi e della musica dal vivo. Per queste realtà l'emergenza resta altissima e il rischio di perdere tutto è purtroppo concreto. La Regione crei delle arene covid free e le metta a disposizione del comparto degli eventi dal vivo".

È la proposta del capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello per sostenere la ripartenza del settore degli eventi dal vivo nella fase 2. "Il settore è nel pieno di una crisi e sta registrando annullamenti di attività, con prospettive di ripartenza ancora in parte indefinite. Eventi e musica dal vivo rivestono un ruolo centrale nell'economia regionale, con diverse centinaia di attività operanti e migliaia di addetti impegnati nel settore, molti dei quali però esclusi dalle misure governative di sostegno alla crisi. Il settore sta dunque soffocando ed è quindi urgentissimo che la Regione si attivi per individuare e costruire, con relativa assunzione dei costi di gestione, una serie di luoghi all’aperto idonei ad allestire eventi in piena osservanza dei protocolli di sicurezza, e metterli così a disposizione del comparto degli eventi dal vivo, avvalendosi così delle professionalità e delle competenze delle maestranze regionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Bolzonello, "un circuito di luoghi in “sicurezza” è una risposta concreta che, alla luce anche dell’ultima ordinanza regionale, permetterebbe di realizzare eventi all’aperto con una capienza massima di mille persone, in grado di distribuirsi equamente nel territorio e sposando così una progettualità di promozione del territorio diffusa. È ovvio – conclude il capogruppo dem – che oltre un necessario stanziamento di fondi ad hoc, le tempistiche dovranno essere compatibili con la stagione estiva, così che sia un volano per il settore turistico".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

  • Moto contro auto a Udine, centuaro in ospedale in gravi condizioni

  • Colto da un malore in moto, deceduto un uomo

  • Spara due volte alla moglie poi si toglie la vita, gravissima una donna originaria di Lusevera

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

Torna su
UdineToday è in caricamento