A Muris due giorni dedicati al sassofono

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

A Muris di Ragogna si da il via alla prima edizione dei "Saxophone Days", un progetto nato dall'idea di due giovani musicisti locali, Enrico Leonarduzzi e Sebastiano Burelli durante il quale diversi ragazzi e appassionati, provenienti da tutta la regione, avranno modo di frequentare lezioni pratiche a cura del G.A.M.E. Saxophone Quartet e lezioni teoriche a cura di Sebastiano Burelli. Due sono i concerti aperti al pubblico che andranno a descrivere il sax e la sua versatilità. Il 19 luglio, alle ore 20.00, presso il sagrato della chiesa di Muris i sax di Enrico Leonarduzzi, Michele Gallio, Andrea Biasotto, Mattia Tomat e Nazreth Conejero Calderon andranno ad eseguire brani per sax solo di compositori quali B.Cockcroft, C.Lauba, R.Noda, D.Salleras, la serata si concluderà con un brano inedito di Sebastiano Burelli per quartetto di sassofoni. Il 20 luglio sempre alle ore 20.00 presso il centro sociale di Muris si svolgerà il secondo concerto improntato su composizioni cameristiche nel quale il quartetto di sassofoni G.A.M.E., impreziosito per l'occasione dal sassofonista friulano Mattia Tomat, si esibirà su musiche di M.Mellits, J.Mackey P.De Sarasate, M.Skoryk concludendo la serata con un altro inedito del compositore Burelli dedicato al G.A.M.E. Saxophone quartetto e al corpo bandistico "I Cjastinârs".

Torna su
UdineToday è in caricamento