Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

L'appello di Denis Torcutti, titolare di una ditta specializzata in coperture e lattonerie: «Senza ricambio generazionale la mia azienda è destinata a spegnersi»

Di lavoro ce n’è in abbondanza – l’agenda è satura fino ad aprile 2020 –, ma quello che non si trova sono i lavoratori, con il rischio di dover interrompere l'attività. Il paradosso mette in difficoltà il 36enne Denis Torcutti, da due lustri titolare di una ditta che si occupa di coperture e lattonerie. Per cercare manodopera Torcutti ha pubblicato un annuncio molto dettagliato su Facebook, con uno stile molto “diretto”, visto che da diverso tempo fatica a trovare disponibilità.

La ricerca

«Avevo già pubblicato un annuncio tempo fa – ci racconta – e in quel caso cercavo personale qualificato. La scelta cadde su un ragazzo che si dichiarava affidabile, ma non ha passato nemmeno il periodo di prova». Qualcuno, a questo punto, potrebbe sollevare delle perplessità sulle pretese di Torcutti, ma lui frena subito la possibile obiezione: «Siamo iper specializzati e capisco che non ci sia gente formata. Per questo ho abbassato le aspettative e la ricerca è allargata ai neofiti. Ci incaricheremo noi di formare il lavoratore, ma ci deve essere la volontà di impegnarsi, cosa che a parole avviene, ma nei fatti sembra di no». 

Buono stipendio

Un’altra critica che annunci di questo genere ricevono in questi casi è quella legata a trattamenti salariali di basso livello, ma anche qui Torcutti ha la risposta pronta: «Non è un problema di denaro. Il contratto edile di apprendistato, e chi lo conosce lo sa, è un signor accordo, con tutele decisamente migliori della maggior parte dei contratti collettivi. Per tre anni uno è tranquillo e, salvo casi eccezionali, il posto è garantito. La Cassa paga tredicesima e quattordicesima e garantisce altri benefit. Poi, nel caso in cui uno sapesse il fatto suo, verrebbe confermato. Non avrei nessun interesse a cambiare di continuo. L’obiettivo è avere personale fidelizzato – spiega –, che ci aiuti a portare avanti il nostro processo di crescita».

Lo sviluppo

Per Torcutti l’evoluzione della realtà che gestisce è fondamentale. Sa dove vuole arrivare, tenendo ben presente da dove è partito. «Ho iniziato senza supporti – racconta –. Anzi, pure con una situazione che avrebbe potuto scoraggiarmi. Mio padre aveva un’azienda del settore che faceva tetti, ma con la crisi del 2009 (complici un paio di insoluti grossi) è fallito perdendo tutto. Io non mi sono perso d’animo e a 26 anni sono partito da solo assieme a un collaboratore. Ora, A 10 anni di distanza, dò lavoro a una decina di persone e vorrei che la realtà potesse crescere sempre di più».

L'annuncio

Si, hai capito bene. Abbiamo 10 collaboratori e l'agenda piena fino ad Aprile del prossimo anno con lavori acquisiti anche per l'estate.

La crisi, di cui i telegiornali ci raccontano ogni giorno, sembra che non lasci speranza a nessuno di poter trovare un lavoro per potersi fare una vita, pagare un mutuo, rendersi indipendenti.

Io però ti dico che, se non riuscirò a trovare del personale giovane da formare, la mia azienda è destinata a chiudere.

Alcuni dei miei operai andranno in pensione entro i prossimi 5 anni e la loro esperienza se ne andrà con loro. Senza ricambio generazionale la mia azienda purtroppo è destinata a chiudere o a doversi ridimensionare.

Penso che non tutti possano diventare ingegneri, avvocati, medici. Anche se i genitori ci vorrebbero tutti così. Attualmente il mercato ricerca persone per lavori "umili": tornitori, carpentieri, muratori specializzati.

Tutto questo per dirti che c' è una possibilità per te.

Non è facile, anzi è particolarmente faticosa.

Il nostro è un lavoro di quelli di una volta (con le facilitazioni e le tecnologie di oggi). Si lavora con il caldo e con il freddo. Gli orari non sono quelli standard della fabbrica. E' un lavoro che può dare molte soddisfazioni.

Se pensi che l'università non fa per te e non hai voglia di sbatterci la testa per crearti la tua indipendenza ti dico che sto cercando un nuovo operaio, anche senza esperienza, da inserire nell'organico.

Ripeto per i più distratti: anche senza esperienza !!

Mi serve che ti dimostri indipendente e con voglia di fare ed imparare. All' inizio, almeno i primi 3/6 mesi, sarà dura. Molto dura. Se non sei disposto a farti il mazzo non perdere tempo e non farne perdere a me.

L' attività si svolge nei cantieri: ci sono demolizioni da fare, macerie da spostare, camion da scaricare. Se pensi di fare la pausa caffè alla macchinetta ti dico già che non fai per questa attività. Se vuoi la pausa per controllare Facebook e aggiornare la tua storia su Instagram non fai per questa attività.

Te lo dico prima, così eviti di lamentarti poi che " Il capo è cattivo".

Se hai carattere e voglia di impegnarti il futuro sarà roseo, perché avrai un mestiere in mano ed un azienda in continua espansione in cui inserirti.

Requisiti per candidarti:
- Età compresa fra i 18 e 25. Verranno prese in considerazione anche persone con età superiore in età di Apprendistato.
- In possesso della patente B e automunito.
- Disponibile al lavoro straordinario.
- Disponibile alla trasferta

Benefits:

- Entrerai a far parte di un team già strutturato e organizzato, con squadre di lavoro specializzate nei lavori di copertura.
- Possibilità di avanzamento veloce in base al tuo impegno e alla tua voglia di lavorare.
- Pranzo in ristorante a pranzo e spese di viaggio.
- Formazione specifica con corsi d'informazione a mio carico.

Tipo di contratto: Apprendistato 3 anni full time.

Per candidarti manda una email con il tuo CV ad amministrazione@torcutticoperture.com.

Ps: non mandarlo a me in privato, non telefonarmi, non scrivermi su messenger. Capirei subito che non sei in grado di capire delle semplici istruzioni.

Invia una mail all' indirizzo specificato

Un saluto, Denis

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

  • Si sente male mentre è al bar, malore fatale per un 59enne

  • Udine trasgressiva, le escort raccontano le abitudini dei friulani

Torna su
UdineToday è in caricamento