Mercatone Uno, si apre uno spiraglio per la cassa integrazione

Il Tribunale di Bologna ha accolto l’istanza dei Commissari del gruppo in amministrazione straordinaria e disposto la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa

Buone notizie per gli ex lavoratori del Mercatone Uno, presente in provincia di Udine con la sede di Reana del Rojale, chiusa da mesi. Il Tribunale di Bologna ha accolto l’istanza dei Commissari del gruppo in amministrazione straordinaria (Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari) e disposto la revoca dei provvedimenti di cessazione dell’esercizio dell’impresa, subordinandone l’efficacia al rilascio da parte del Ministero dello sviluppo economico della proroga del programma di liquidazione dell’azienda.

Mercatone Uno, il provvedimento di chiusura definitiva

I Commissari, preso atto del provvedimento, presenteranno a breve l’istanza al Ministero per concludere l’iter delineato dal Tribunale di Bologna per la retrocessione all'Amministrazione Straordinaria dei compendi aziendali e rendere così possibile l’accesso dei dipendenti agli ammortizzatori sociali previsti dalla legge. Si apre così uno spiraglio a favore degli occupati negli stabilimenti di Sacile, Reana e Monfalcone (70 persone) per accedere alla cassa integrazione. I Commissari fanno sapere che si riservano di illustrare nei tempi più rapidi le prossime attività previste dal Programma. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento