GSA sfida la crisi e continua a crescere: nuovi appalti per 10 milioni

L'azienda friulana consolida la sua leadership nel settore della sicurezza ospedaliera. Garantiti i servizi di sicurezza e antincendio negli ospedali Pertini di Roma, Papa Giovanni XXIII di Bergamo e Ca' Granda di Milano

Alessandro Pedone

GSA Gruppo Servizi Associati di Tavagnacco (Udine) consolida la sua presenza in tutta Italia e annuncia quattro nuovi appalti per un valore totale di circa 10 milioni di euro.

Specializzata nei servizi sicurezza e antincendio, ma anche di portierato e pulimento, forte di un'esperienza più che decennale e di un fatturato consolidato del 2012 di oltre 42  milioni di euro, con una crescita del 15% in un anno, GSA mantiene lo stesso trend di sviluppo anche per il 2013.

Infatti da oggi GSA garantirà la sicurezza e l'antincendio negli ospedali Pertini di Roma, Papa Giovanni XXIII di Bergamo e Ircss Ca' Granda di Milano, lo storico ospedale Maggiore. La serie di appalti, arrivati tutti nel 2013 e per un valore totale di circa 4 milioni di euro, riguardano tre delle strutture ospedaliere più importanti d'Italia, e conferiscono ulteriore valore alle referenze aziendali che, evidenziano oltre 50 ospedali italiani, fra cui il Maggiore di Bologna, l'Umberto 1° di Roma e il pediatrico Meyer di Firenze.

“Abbiamo conquistato la leadership nel settore ospedaliero e civile – conferma l’azionista di riferimento della GSA Alessandro Pedone – grazie all'esperienza acquisita e alla forza di una struttura che conta più di duemila dipendenti fissi e professionalmente ineccepibili, oltre che mezzi e dotazioni di soccorso e protezione antincendio sempre più sofisticati. Questi tre appalti sono solo gli ultimi che abbiamo conquistato e siamo fieri di poter intervenire in caso di emergenza, garantendo la sicurezza e l'incolumità delle persone, ormai pressoché in tutta Italia”.

Se quello della sicurezza antincendio rimane per GSA il punto di forza e di maggiore appeal commerciale, con un'incidenza del 40% sul volume d'affari, ci sono anche altri settori in cui opera la multiservizi friulana che danno un sostanzioso contributo alla sua attività, come le pulizie, la vigilanza e il portierato.

Proprio in questo ambito recentemente GSA si è aggiudicata un altro importante appalto emesso dalla Regione Toscana, del valore di 7 milioni di euro. Oggi il Gruppo sta garantendo i servizi di portierato in tutti gli uffici regionali e nelle sedi di tutte le agenzie regionali controllate. Il personale, circa una sessantina di professionisti, si occupa della gestione dei servizi di portierato, front-line, info-point, call-center e centralino.

“Riusciamo a garantire performance di alta qualità – conclude l’a.d. Enrico Dri - perché il nostro personale è sempre formato nel modo più aggiornato prima di prendere servizio. Uno degli asset fondamentali della nostra azienda, infatti, è proprio l'elevato livello di preparazione che contraddistingue i nostri professionisti a tutti i livelli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento