75 gruppi industriali ai raggi x, Fvg in crescita dal 2014

L'analisi dei bilanci consolidati 2015 da parte di BeBeez, sito che settimanalmente fornisce informazioni aggiornate e statistiche sulle aziende italiane, delle principali aziende della regione. I ricavi del 2015 segnano un +9,18%

Poco più di 14,5 miliardi di euro di ricavi, in forte crescita (+9,18%) dal 2014, e con un ebitda (calcolato come differenza tra i soli ricavi derivanti dalle vendite di prodotti e servizi, al netto di costi per servizi, personale e godimento di beni di terzi) del 7,77% (circa 1,130 miliardi nel complesso) e un reddito netto positivo dello 1,3% e pari a 193 milioni di euro. Questa è la fotografia d’insieme dei bilanci consolidati dei 75 gruppi del Friuli, analizzati da BeBeez, sito specializzato collegato a MilanoFinanza.

Dal punto di vista patrimoniale, i debiti finanziari netti (verso il sistema bancario) ammontano a 5,4 miliardi e il rapporto Pfn/ebitda è di circa 3,69 volte (in lieve peggioramento rispetto al valore di 3,10 del 2014). In crescita il numero di occupati di circa 2500 unità (circa 56.700 il numero totale nel 2015, poi dimezzati nel 2016 come dimostrato dalla recente indagine di Ires FVG) e investimenti in calo di -2,28%. Sul fronte del circolante, infine, a livello aggregato i tempi medi di incasso sono superiori ai 120 giorni; i tempi medi di pagamento sono invece pari a 265 giorni; oltre 140 giorni in media sono i giorni medi di rotazione del magazzino. Dati che dimostrano che la cattiva abitudine di finanziarsi con i fornitori riguarda tutte le regioni d’Italia.

La regione Fvg raggruppa imprese operanti in vari settori di attività che includono la lavorazione del caffè, la fabbricazione di materie plastiche, le costruzioni e la manifattura in genere. 29 dei 75 gruppi sono holding di partecipazioni. I gruppi di maggiori dimensioni sono Fincantieri e Fratelli Cosulich (colosso dello shipping); IllyCaffé. con 437 milion di ricavi è solo il settimo gruppo per dimensioni. Il migliore per crescita e solidità economico patrimoniale e finanziaria è Zanini Holding (specializzata nelle lavorazioni delle materie plastiche di alta qualità); seguono poi Vivai Cooperativi, Solari di Udine, Zanette group.

Ma per comprendere l’importanza del tessuto imprenditoriale della regione e la relativa incidenza sull’economia nazionale, unitamente ai grandi gruppi industriali è necessario analizzare le performance 1.280 piccole imprese, 390 medie imprese, e 88 grandi imprese. L’analisi di affidabilità mostra che oltre il 52% delle imprese è solida e che solo 8 su 75 hanno un profilo di rischio fortemente compromesso (“pessimo”). Sono ben 16 i gruppi Star, ovvero in crescita di oltre il 7% e con un ottimo equilibrio economico patrimoniale e finanziario; 7 sono invece i gruppi Stuck, ovvero quelli, almeno a giudicar dai dati di bilancio 2015 mostrano segni evidenti di difficoltà. Ulteriori informazioni sono a disposizione sul sito BeBeez, sia in versione free che in versione a pagamento. Per conoscere infatti il nome dei gruppi che compongono il campione e consultare le analisi delle singole imprese online si deve accededere a Leanus, effettuando l’upgrade al profilo Premium.

friulimappa-2

friulimappa2-2

friulimappa3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento