Export del mobile, Friuli Venezia Giulia terzo in Italia

Nell'ultimo quadriennio il mercato oltre confine è cresciuto del 10%

Lo stand al Salone di Gervasoni, uno dei produttori più raffinati del nostro territorio

Terza regione d'Italia, dietro a Veneto e Lombardia, per valore di produzione ed export nel settore arredo e design, il Friuli Venezia Giulia si affaccia quest'anno al Salone del Mobile di Milano con una nutrita rappresentanza di espositori, ben 56, che oggi sono stati raggiunti da una delegazione della Regione guidata dal governatore e dall'assessore alle Attività Produttive.

I dati

Ricevuti dagli imprenditori e dai vertici di FederlegnoArredo, gli esponenti dell'Esecutivo hanno sottolineato, nel corso della lunga visita a numerosi stand del territorio, l'orgoglio che la nostra comunità prova a fronte di una realtà che, unica assieme a quella navalmeccanica, è stata capace di reggere l'urto della crisi e addirittura di rispondervi con un incremento dell'esportazione che ammonta, al 2018, a 1,4 miliardi di euro, segnando un +10% nell'ultimo quadriennio.

La speranza

La volontà di mantenersi competitivi anche in contesti avversi grazie a investimenti e innovazione, è stato evidenziato dalla Regione nel corso della 58^ edizione del Salone, ha permesso così al settore arredo e design di conseguire l'invidiabile primato. Una testimonianza, quella offerta dalle imprese, che è insieme monito e messaggio di speranza per tutto il sistema produttivo, cui non può più sfuggire l'indifferibilità di anticipare le sfide del mercato globale attraverso il consolidamento di quel patrimonio di valori e competenze che il nostro Paese, e il Friuli Venezia Giulia in particolare, ha insite nel proprio Dna.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento