Caserma Osoppo: il Comune cerca dei partner per riqualificarla

Pubblicato oggi un bando per raccogliere manifestazioni di interesse per aderire a un programma di riqualificazione dell'intera area. Le domande vanno presentate entro 60 giorni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il Comune di Udine cerca partner per la riqualificazione della caserma Osoppo. Oggi 29 dicembre l’amministrazione comunale ha pubblicato un bando per raccogliere manifestazioni di interesse da parte di soggetti pubblici e privati interessati ad aderire a un accordo di programma per il recupero dell’ex complesso militare. “In un periodo di recessione economica come quello che stiamo vivendo un’area come questa può rappresentare un’importante risorsa – sottolinea l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani –. Il Comune ha avviato un percorso di valorizzazione urbanistica di quest’area e per proseguire nel progetto è importante capire chi potrebbe affiancare l’amministrazione comunale”.


Le manifestazioni di interesse, che dovranno essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando, potranno riguardare qualsiasi progetto o proposta possa rientrare nella destinazione urbanistica dell’area, adibita ad usi di tipo residenziale, commerciale, direzionale e di servizi anche integrati tra loro. “Tutte le proposte verranno prese in considerazione e valutate attentamente – assicura Malisani –. Dal punto di vista ambientale è un’area di pregio che per caratteristiche potrebbe rappresentare un’ottima base di partenza per creare una zona residenziale o di svago per tutta la città”.


L’area in questione, situata tra via Adige e via Brigata Re, si sviluppa su una superficie di circa 117 mila metri quadrati e ospita 30 edifici precedentemente adibiti ad alloggi, camerate per la truppa, mense, uffici, officine, depositi e altro. Le proposte da presentare potranno riguardare sia la ristrutturazione degli stabili esistenti sia nuove costruzioni. Nel 2012, intanto, partirà la prima tranche di opere di sistemazione della caserma con il recupero dell’ex palazzina comando del complesso militare, dove in base all’orientamento dell’amministrazione comunale troverà posto la “casa delle associazioni”. Un intervento da 700 mila euro, che consentirà di recuperare un edificio di due piani per un migliaio di metri quadrati. Qui troveranno posto diverse associazioni udinesi, che avranno a disposizione complessivamente una quarantina di sale.


Informazioni e copia del bando possono essere richieste al Comune di Udine -  Dipartimento Gestione del Territorio delle infrastrutture e dell’Ambiente - Servizio Infrastrutture 2 - U.O. Patrimonio e Demanio Dipartimento  Territorio e Ambiente - Servizio Patrimonio e Ambiente (tel. n. 0432/224725 – 0432/271930 fax n. 0432/224730) nei giorni e nelle ore di servizio: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12.15 e nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 15.15 alle 16.45. Il bando è disponibile anche sul sito www.comune.udine.it nella sezione bandi.

Torna su
UdineToday è in caricamento