Due aziende friulane alla conquista della Grande Mela

Documenteranno con foto e video la settima edizione di Wanted Design Nyc

Le aziende friulane Ikon e Quasar Corporate, leader a livello internazionale rispettivamente  nella produzione fotografica e di video aziendali di alto livello, sono impegnate in questi giorni a New York, dove, in questo mese di maggio si accendono i riflettori sul design di tutto il mondo in occasione di NycxDesign. Nell’ambito di questa manifestazione l’evento cool è certamente Wanted Design Nyc, arrivato ormai alla settima edizione e con cui le 2 aziende friulane collaborano.  

La partnership tra Ikon e Quasar dà grande lustro alla nostra regione ponendola ad un livello estremamente competitivo a livello mondiale per la produzione fotografica e video. Il loro talento e professionalità sono stati riconosciuti anche dagli organizzatori dell’importante evento newyorchese, al punto di dare loro l’incarico di documentare con foto e video la settima edizione dell’atteso appuntamento. Wanted Design si è infatti affermato sul panorama internazionale come punto di incontro privilegiato e meta creativa per la comunità del design mondiale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vigilanza in Borgo Stazione, in servizio la prima squadra della sicurezza

  • Cronaca

    Nuovo crollo a Palmanova, continua a franare il Patrimonio Unesco

  • Cronaca

    Fontanini: «L'Uti è morta», 77 vigili rientrano in Comune

  • Cronaca

    Pontebba: atti persecutori, arrestato un uomo

I più letti della settimana

  • La parabola di Marco Milano: "Mandi Mandi" è sul lastrico

  • Senza patente, ruba un'auto e va a schiantarsi contro una seconda vettura

  • Una vita da pusher minorenne nel sottopassaggio della stazione

  • Sequestro di un quintale di droga e 23 arresti, tutto è partito da Palmanova

  • In manette in Friuli un pusher della banda dell'eroina gialla

  • "Kabul House" chiusa, il gestore scrive al Questore: «Ha fatto bene»

Torna su
UdineToday è in caricamento