Cgil basita dalle dichiarazioni di Bolzonello in difesa dei voucher

Pezzetta: «Cgil sola nel denunciare gli abusi. Sorpresi dalle parole di Bolzonello»  

La Cgil, soddisfatta del passo indietro del governo, oggi ha sottolineato che l’abolizione dei voucher è solo ad un primo passo e che solo con la conversione in legge del decreto del Governo la campagna sui referendum potrà dirsi conclusa. «Nella consapevolezza – aggiunge – che il vero obiettivo della Cgil è la Carta dei diritti universali del lavoro: una legge organica non soltanto su voucher e appalti, ma che rinnovi e rafforzi lo Statuto dei lavoratori, adeguandolo a un mercato del lavoro radicalmente trasformato». Il segretario regionale della Cgil Villiam Pezzetta torna così sul tema referendum, anche per rispondere alla reiterate critiche all’abolizione dei voucher espresse da diversi esponenti del mondo imprenditoriale regionale. «Critiche che avevamo messo in conto – precisa – mentre ci ha sorpreso la discesa in campo contro il decreto del Governo a opera del vicepresidente della Regione. Dalla seconda carica della Regione ci saremmo aspettati un atteggiamento più equilibrato, ma evidentemente ha prevalso la tentazione di assecondare l’umore della platea in cui l’assessore si è trovato a parlare».

Addio voucher, le alternative proposte dalla Serracchiani

Confartigianato invoca la reintroduzione dei voucher

Queste le dichiarazioni del vicepresidente Bolzonello rilasciate a margine della cerimonia per la "Festa di San Giuseppe" : "sono convinto che il Governo abbia fatto un errore eliminando i voucher senza dare un'immediata alternativa: è infatti uno strumento