Calci e pugni alla convivente. Lei chiama i soccorsi e i carabinieri lo arrestano

Un uomo di 44 anni già noto alle forze dell'ordine è stato arrestato per maltrattamenti ai danni della convivente. In passato trovato con stupefacenti

Ancora un episodio di violenza domestica in Friuli. Dopo pochi mesi di convivenza una donna di Tarcento trova la forza di chiedere aiuto dopo i maltrattamenti subiti lo scorso sabato sera dal compagno.

L'episodio

La chiamata è arrivata sabato scorso nel tardo pomeriggio. La donna, una 35enne residente a Tarcento, dopo essere stata presa a calci e pugni dal convivente, un uomo di 44 anni con cui viveva dall'autunno 2018, ha fatto richiesta di soccorso al 112 facendo scattare così l'intervento dei militari del Nucleo Radiomobile.

I precedenti

Finora la donna non aveva mai denunciato il convivente, ma la situazione era già nota alle forze dell'ordine che erano al corrente di episodi simili. Durante alcuni interventi di verifica effettuati in passato, l'uomo era stato anche trovato in possesso di stupefacenti.

Le lesioni

La 35enne si è sentita minacciata in maniera più grave e consistente rispetto al passato. Il dissidio con l'uomo, che ha usato calci e pugni contro di lei, le ha provocato molteplici lesioni che sono state giudicate dai sanitari del Pronto Soccorso di Udine guaribili in 10 giorni.

L'arresto

I carabinieri hanno così effettuato l'arresto del 44enne per il maltrattamento della donna. L'uomo si trova attualmente in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento