Violenza domestica, Strasburgo condanna l'Italia per l'omicidio di Remanzacco

Nell'ambito della violenza domestica, questa è la prima condanna all'Italia da parte della Corte di Strasburgo

L'Italia è stata condannata dalla Corte europea dei diritti umani per la violazione di diversi articoli della convenzione europea.

Secondo la Corte, l'Italia non ha prontamente agito per proteggere una donna ed il figlio dagli atti di violenza domestica del marito causando l'assissinio del ragazzo ed il tentato omicidio della moglie.

Il caso in questione si riferisce a quanto avvenuto il 25 novembre 20013 a Remanzacco, quando il marito di Elisaveta Talpis, nonostante le continue richieste di intervento alle autorità da parte dei vicini, uccise il figlio 19enne e tentò di uccidere anche la madre a seguito della denuncia del marito da parte di Elisaveta.

Remanzacco: accoltella a morte il figlio e ferisce la moglie

Andrei Talpis e la famiglia, una storia di continue violenze

Omicidio di Remanzacco: Andrei Talpis condannato all'ergastolo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Coppia in auto con una bimba di 6 anni e 10 chili di droga

  • Cronaca

    Minorenne aggredisce e picchia la madre, in casa aveva dell'hashish

  • Sport

    Friulani campioni di fair play, Salvini si complimenta: da voi zero violenze agli arbitri

  • Cronaca

    Scappa al posto di blocco e rischia di investire il postino

I più letti della settimana

  • Stroncato da un brutto male un bimbo di 8 anni

  • Discoteca abusiva a Remanzacco, denunciati due 16enni

  • Premariacco alle prese con il tremolio misterioso

  • Scossa di terremoto tra Lusevera e Montenars

  • Strage di vongole, cappelunghe e fasolari in Laguna: colpo di grazia per i pescatori

  • Aggredisce il fratello con un pugno al funerale del padre

Torna su
UdineToday è in caricamento