Dopo il top dei vini del Fvg, i sommelier annunciano il bis con i vini d'Italia

Successo della giornata di degustazioni a Villa Rubini con 85 produttori e 500 etichette da scoprire

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Si è conclusa con successo di pubblico e soddisfazione dei produttori la giornata di degustazioni dei migliori vini del Friuli Venezia Giulia organizzata dai Sommelier di AisFvg a Villa Rubini di Merlana (Trivignano Udinese). Ottantacinque le aziende presenti con circa 500 etichette compresi i 43 vini valutati come eccellenti dai degustatori dell’Ais che hanno realizzato Vitae, la Guida dei vini d’Italia 2019.

Con “Mille ottimi motivi per esserci”, nei raffinati spazi della splendida villa immersa nelle campagne a sud di Udine, centinaia di appassionati hanno potuto incontrare i vignaioli, degustarne i prodotti e discutere di alta qualità dei vini regionali. Grande apprezzamento – con tutti i cinque appuntamenti andati esauriti – anche per le verticali di Mangiavino, la rivista trimestrale edita dall’Ais Fvg. Come ha commentato Renzo Zorzi, presidente dei sommelier del Friuli Venezia Giulia, “queste occasioni servono a mettere in evidenza come il Friuli non sia solo terra di grandi bottiglie, ma anche luogo di produzione di vini in grado non solo di resistere agli anni, ma di migliorare nel tempo”. A Villa Rubini i sommelier hanno proposto un viaggio a ritroso che ha permesso di riassaporare etichette della vendemmia 1997.

A Merlana è stato anche annunciato che a maggio 2019, la manifestazione “Mille ottimi motivi” verrà riproposta portando in degustazione le migliori espressioni del vigneto Italia, per un percorso culturale e sensoriale nella straordinaria diversità gustativa del nostro Paese.

Torna su
UdineToday è in caricamento