Prima si spoglia davanti al computer, poi chiede aiuto ai carabinieri

Un uomo residente in Alto Friuli è stato vittima di una tentata estorsione dopo aver concesso un'amicizia sospetta su Facebook

Concede un'amicizia sospetta su Facebook ad una donna molto avvenente, scambia un po' di messaggi con lei e si fa convincere a spogliarsi e inviarle un video hot sulla chat di Messenger, come del resto aveva già fatto lei. Pochi istanti dopo l'invio del documento la situazione si fa più chiara. Arriva infatti il ricatto da parte della controparte: "Effettua un versamento di 500 euro altrimenti il tuo video verrà diffuso in rete". A quel punto la vittima non demeorde e contatta i carabinieri per denunciare la tentata estorsione. La disavventura è capitata a un uomo residente nella montagna friulana, che per tutelarsi ha denunciato la vicenda ai carabinieri della Compagnia di Tarvisio, comandati dal capitano Robert Irlanedese. I militari dell'Arma stanno indagando per scoprire chi si nascondesse dietro all'account fittizio. 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Anche due pizzerie udinesi nella classifica di 50 Top Pizza

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Una mail ha distrutto le speranze di Gianpiero, "stadio del cancro troppo avanzato"

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

Torna su
UdineToday è in caricamento