Variante di Porpetto, lavori al via: investimento di oltre 12 milioni di euro

Collegherà l’uscita del casello dell’autostrada A4 di Porpetto alla strada provinciale 80, al confine con il Comune di San Giorgio di Nogaro

Un collegamento importante per sostenere l’economia della Bassa friulana e in particolare il rilancio dell’Aussa Corno. Ha questa valenza strategica la “variante di Porpetto”, la bretella che collegherà l’uscita del casello dell’autostrada A4 di Porpetto alla Sp 80, al confine con il Comune di San Giorgio di Nogaro. 12 milioni 100 mila euro l’investimento complessivo, Brunelli Placido Franco s.r.l. di Roverè Veronese la ditta affidataria, 730 giorni la tempistica dei lavori. Venerdì 24 giugno alle 11.30 la cerimonia per la posa della prima pietra.

L’intervento consiste nella realizzazione di un nuovo tratto stradale di complessivi 3,2 chilometri lungo il quale saranno costruite quattro rotonde; sarà ampliata anche la strada comunale in direzione Corgnolo fino all’attuale ponte autostradale, realizzazione propedeutica ai lavori per la Terza corsia. Prevista anche la collocazione di cavidotti per la successiva posa di servizi a rete come le fibre ottiche; compreso nell’appalto il rifacimento degli spogliatoi nonché opere di sistemazione dell’area sportiva di Villalta (Porpetto). 

“Si tratta di un’opera decisiva non soltanto per le ricadute sul sistema viario, rendendolo meno caotico e maggiormente sicuro, ma anche per gli effetti positivi sull’asset economico, dal momento che – puntualizza il vicepresidente della Provincia di Udine con delega alla viabilità Franco Mattiussi  – il nuovo tracciato stradale collegherà in maniera più rapida e più sicura l’uscita del casello autostradale alla strada provinciale dell’Aussa Corno, con evidenti riflessi migliorativi sui trasporti e sulla stessa capacità attrattiva di nuovi insediamenti nella zona interessata dall’infrastruttura”.  I riflessi positivi della variante alla Sp 80 sono anche di tipo ambientale in quanto si ridurranno notevolmente le immissioni nocive nell’abitato di Villalta per effetto della maggiore fluidità della circolazione caratterizzata per la maggior parte da mezzi pesanti. In alcuni punti della nuova viabilità, saranno create nuove superfici boschive e alcuni corridoi per tutelare l’incolumità della fauna locale. 

Il presidente della Provincia Fontanini ritiene che questo nuovo collegamento sia importante per la Bassa Friulana, in quanto la variante Sp 80 permetterà di sostenere un’area strategica non soltanto per il Friuli ma per tutto il territorio regionale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

Torna su
UdineToday è in caricamento