Petardo spaventa cardiopatico che si vendica rigando un auto

I fatti tra l'antivigilia e Santo Stefano. A presentare la denuncia un cittadino rumeno di 21 anni, residente in città, nei confronti di un udinese di 61 anni. L'anziano è accusato di minaccia aggravata e danneggiamento

Una lite condominiale, come ne succedono in quantità, è finita con una denuncia per minaccia aggravata e danneggiamento. Nell'occhio del ciclone un udinese di 61 anni. A segnalare la cosa in Questura un cittadino rumeno, residente in città,  di 21 anni.

L'antivigilia di Natale il giovane avrebbe lanciato dalla finestra della cucina del suo appartamento, al primo piano, un petardo nel giardino condominiale. L’inquilino che abita al piano terra, cioè il 61enne (cardiopatico)  ha inveito e protestato nei confronti dell'iniziativa. A quel punto  Il ragazzo sarebbe sceso per scusarsi (così è stato dichiarato nella denuncia),  ma avrebbe successivamente subito minacce con un coltello da parte del vicino, che in seguito avrebbe anche preso a calci la porta della sua abitazione.

L'intervento delle volanti ha successivamente riportato a una pace non duratura. A Santo Stefano, infatti, l'anziano avrebbe rigato l'auto del giovane con un punteruolo, pensando di non essere visto. Il ragazzo si sarebbe invece gustato tutta la scena da un bar vicino, decidendo poi di presentare la denuncia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Più di 5mila i truffati dalle manutenzioni antincendio

Torna su
UdineToday è in caricamento