Udine, costo delle abitazioni in calo del 6,4 %

Il dato è stato elaborato dall'Osservatorio immobiliare Friuli Venezia Giulia del Gruppo Tecnocasa. Ecco la situazione del capoluogo friulano, zona per zona

Le quotazioni delle abitazioni di Udine nel primo semestre del 2014 segnano una diminuzione del 6,4%. Il dato è stato reso noto dall’analisi dell’Osservatorio immobiliare Friuli Venezia Giulia del Gruppo Tecnocasa, giunto alla sua 44esima edizione. Lo studio del mercato immobiliare nel capoluogo friulano segnala alcune difficoltà soprattutto in zona Stazione e Udine Sud. Ecco le analisi sviluppate zona per zona:

Zona “Borgo Stazione:  se negli scorsi anni si registravano numerose vendite agli stranieri, oggi con le difficoltà di accesso al credito, la situazione va nettamente peggiorando; a questo si aggiunge che gli investitori, per lo più italiani, acquistano solo a prezzi particolarmente vantaggiosi e questo crea un inevitabile ribasso del valore degli immobili. Le quotazioni per un immobile da ristrutturare risultano attualmente di circa 400 € al mq.

Il quartiere maggiormente apprezzato è stato invece Baldasseria, una zona periferica, tranquilla dove si spazia da abitazioni dove si possono trovare ville a schiera, palazzine e alcune soluzioni in edilizia popolare. Qui, per un buon usato, si spendono mediamente 1300-1350 € al mq.

Nei primi sei mesi del 2014 nella zona di Cussignacco a Udine si registra una ripresa del mercato. C’è maggiore interesse per l’acquisto, i potenziali acquirenti hanno capito che i prezzi si sono stabilizzati al ribasso e iniziano ad acquistare con più sicurezza. A muoversi sul mercato sono giovani coppie, single e famiglie che realizzano acquisti migliorativi. Ci sono anche investitori che acquistano per mettere a reddito e che investono cifre intorno a 60-70 mila € per acquistare piccoli tagli da affittare a canoni medi di 400 € al mese. Le soluzioni usate sono quelle più compravendute, perché hanno una distribuzione tale da consentire la creazione di due camere da letto e/o a volte di due bagni. Cussignacco, zona che si è rivalutata in seguito al completamento della tangenziale che ne ha migliorato i collegamenti con le altre zone della città, si possono trovare case di corte, appartamenti in piccoli complessi, case in linea, ville singole e a schiera. Per un buon usato si spendono mediamente 1500 € al mq.

Si registra una migliore tenuta per le abitazioni situate in via Carducci, via Aquileia e via Benedetto Croce dove le quotazioni hanno sostanzialmente tenuto: le abitazioni anni ’60 in buone condizioni hanno prezzi medi intorno a 1500 € al mq con punte di 1700-1800 € al mq per le soluzioni signorili e in ottimo stato. Non lontano dal centro sorge l’area che si sviluppa intorno al palazzo della Regione e che si caratterizza per la presenza sia di soluzioni indipendenti (i cui prezzi sono di 1500 € al mq) e sia per la presenza di condomini anni ’70 valutati mediamente intorno a 800 € al mq. In questa prima parte dell’anno si sono mosse soprattutto famiglie al primo acquisto alla ricerca di trilocali e di 4 locali con doppi servizi in particolare nella zona più centrale. In diminuzione si registrano anche gli investimenti di chi in passato comprava appartamenti da ristrutturare per poi procedere alla ristrutturazione per l’affitto a studenti. In seguito alla creazione di appartamenti per Universitari ad opera delle stesse strutture accademiche questa domanda è in calo. Si registrano, inoltre, sporadiche richieste di acquisto da parte di genitori con i figli studenti in città. Sul mercato delle locazioni si registra una domanda alimentata da coloro che non riescono ad acquistare, più che altro single, immigrati e lavoratori a tempo. Il contratto maggiormente stipulato è quello a canone concordato, a seguire il contratto transitorio.  

Difficoltà si segnalano anche nell’area centro-settentrionale di Udine dove a muoversi sul mercato sono prevalentemente acquirenti di prima casa, sia giovani coppie al primo acquisto sia famiglie che realizzano acquisti migliorativi. Si cercano per lo più abitazioni di metratura compresa tra 80 e 100 mq su cui investire valori medi di 80-100 mila €.  

La zona Ospedale è molto apprezzata per la presenza dei servizi e per l’offerta immobiliare abbastanza differente che va a soddisfare molteplici esigenze. Infatti ci sono appartamenti in condominio degli anni ’50-’70 che si valutano mediamente intorno a 1100-1200 € al mq. Quotazioni simili per le abitazioni situate su viale Volontari della Libertà. Nelle traverse e nella zona del Palamostre sono presenti anche soluzioni indipendenti, che si valutano da 450 a 700 mila euro. L’offerta riguarda anche alcuni palazzi in stile liberty, ma molto difficilmente sono messi in vendita. Sul mercato delle locazioni, invece, si registra una buona domanda alimentata da studenti, immigrati, single e giovani coppie. I canoni mensili si attestano a 350-430 € per un bilocale, a 420-460 € per un trilocale e 450-550 € per un quadrilocale. Si stipulano soprattutto contratti di locazione a canone concordato. Sul mercato di box e posti auto si registra una debole domanda, ma l’offerta è più consistente: un box singolo costa tra 15 e 25 mila €, un posto auto circa 15 mila €.

Nella zona di Paderno a nord della città si registra un mercato più vivace, con potenziali acquirenti che hanno ripreso fiducia nel mercato soprattutto grazie alle maggiori certezze di fiscalità immobiliare.  A comprare sia acquirenti di prima casa sia investitori alla ricerca di mini appartamenti su cui investire non più di 100 mila €. Piace anche la zona Monti dove ci sono maggiori costruzioni in edilizia convenzionata tra cui soluzioni Ater degli anni ’50 e soluzioni residenziali degli anni ’70, principalmente villette a schiera e quadrifamiliari. Anche qui le quotazioni medie di un buon usato sono di 1200-1400 € al mq. Le nuove costruzioni abbastanza diffuse in zona si compravendono a prezzi medi di 2000 € al mq, mentre, sul mercato delle locazioni, si registra una buona domanda alimentata da famiglie e da persone che non riescono ad acquistare, da giovani coppie al primo acquisto e da single .

Più popolare l’offerta abitativa che sorge nel quartiere di San Paolo dove spesso acquistano coloro che non hanno un budget cospicuo: infatti le quotazioni di un buon usato sono di 1000-1200 € al mq e dove restano invendute molte nuove costruzioni sorte negli ultimi anni.  Soluzioni popolari anche nel quartiere di Paparotti dove i prezzi scendono sotto i 1000 € al mq. Sul mercato degli affitti si registra una buona domanda alimentata da coloro che non riescono ad acquistare , a cercare sono prevalentemente persone che non riescono ad acquistare o persone che sono ad Udine per motivi di lavoro. Il contratto più stipulato è quello a canone concordato. Per un bilocale arredato si spendono mediamente intorno a 350-400 € al mese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prezzi case affitti Udine-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento