Violenza di genere, è tempo di fare tutti insieme "passi avanti"

Presentato il cartellone di appuntamenti organizzato da Comune e Commissione Pari Opportunità in programma dal 20 al 25 novembre. Conferenze, incontri, presentazioni, spettacoli, premi e flash mob per ricordare sia la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne sia il "Tdor, Transgender Day of Remembrance"

Sebbene quella fisica sia più facile da riconoscere, esistono innumerevoli forme di violenza che si consumano quotidianamente ai danni delle donne. Violenze psicologiche, spesso silenziose, ma ugualmente, drammaticamente, pericolose. Violenze perpetrate da familiari, amici, colleghi di lavoro e talvolta perfino da chi dovrebbe essere preposto a proteggere e a difendere i diritti delle persone. Ecco perché il Comune di Udine e la Commissione Pari Opportunità hanno voluto quest’anno presentare “Passi avanti”, un ricco programma di iniziative pensate in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e del 20 novembre che ricorda il “Tdor, Transgender day of Remembrance”. Un calendario di appuntamenti, tra conferenze, incontri, presentazioni, spettacoli, premi e flash mob messo a punto grazie alla collaborazione con una fitta rete istituzioni, sindacati e associazioni del territorio, unite per dire “no” alla violenza di genere, di orientamento sessuale e di identità di genere.

Il programma: si comincia giovedì 20 novembre, Giornata internazionale dedicata al ricordo delle vittime della transfobia. Alle 18 in sala Ajace è in programma “Diritti di transito”, un incontro organizzato dal coordinamento associazioni Lgbt, Arcigay Friuli, Arcilesbica Udine, Iris, TransGender Fvg, non solo per parlare di “vittime”, ma di persone titolari di diritti negati. Invitati a parlare saranno Ottavia Voza, della segreteria nazionale Arcigay con delega ai diritti trans, Carlo Trombetta, chirurgo urologo-andrologo per la riassegnazione chirurgica sessuale del CeDIG di Trieste e Federico Sandri, psicologo, sessuologo e consulente del CeDIG di Trieste. Il giorno successivo, 21 novembre, sempre in sala Ajace alle 18, sarà la volta della conferenza coordinata dall’associazione La Tela. A parlare de “I meccanismi della violenza maschile: strategie di ricerca e proposte di intervento” sarà la psicologa Lucia Beltramini. Dalle conferenze al teatro. In prima nazionale, infatti, il 23 novembre alle 21 al Teatro Palamostre andrà in scena “Ossa”, intensa drammaturgia tratta dal romanzo giallo “La signora in verde” di Arnaldur Indridason e scritta a tre mani da Carlo Tolazzi, Serena Di Blasio e Andrea Collavino. Sul palco Serena di Blasio e Andrea Maranzana, guidati alla regia da Collavino. Lo spettacolo, proposto dal Comitato Territoriale Arci di Udine, sarà seguito dalla videoproiezione curata da Andrea Ciommiento “Niente di rotto. La violenza delle parole e dei fatti”. I biglietti (5 euro) saranno acquistabili direttamente presso la biglietteria del Teatro Palamostre prima dell’inizio dello spettacolo.

Ancora una momento di incontro-confronto, lunedì 24 novembre in sala Ajace alle 18, con la scrittrice udinese Elena Commessatti, autrice del libro “Femmine un giorno” e con l’avvocata Federica Tosel. Coordinato dal Centro di Documentazione Casa delle Donne, l’incontro verterà sul tema “Il caso mostro di Udine, tra finzione e verità”, che prenderà spunto proprio dal romanzo-giallo di Commessatti edito da Bébert. Spazio anche ai giovani e ai lavori artistici realizzati proprio per questa occasione, e che si potranno ammirare per tutta la durata della manifestazione. Martedì 25 novembre alle 12.30 in sala Ajace saranno infatti premiati gli studenti del Liceo artistico “Sello” di Udine per i lavori eseguiti sul tema della violenza. Immagini, loghi e video realizzati grazie al coordinamento del Sello, della Commissione Pari Opportunità, Zero Tolerance e Cooperativa Aracon. Gli stessi soggetti saranno poi protagonisti anche di due Flash Mob organizzati sia il 25 alle 17 in piazza Libertà, sia il 26 novembre, ma alle 13.30, sempre in piazza Libertà. Eventi ai quali è ovviamente invitata  a partecipare tutta la cittadinanza. Il programma si avvia, poi, verso la conclusione giovedì 27 alle 18 nel Salone di palazzo Giacomelli, sede del Museo Etnografico grazie a un incontro organizzato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune. Le avvocate Anna Cattaruzzi e Rosi Toffano affronteranno il tema della giustizia e quello delle purtroppo tante ombre che ancora si stendono sulla violenza di genere.

Saranno ancora le tematiche legate all’identità di genere al centro della serata in programma il 30 novembre alle 20.30 al Teatro San Giorgio dove verrà proiettato, grazie al coordinamento delle associazioni lgbt locali, il film “Transamerica”. Al termine della proiezione sono previsti gli interventi dei protagonisti della realtà transgender in Fvg e della psicologa e psicoterapeuta dell’Università di Trieste e del CeDIG sempre di Trieste, Laura Scati. Chiude il ricco programma, lunedì 1° dicembre, alle 20.30 al Teatro San Giorgio lo spettacolo “Illusioni, amore e colpa” di Teatro-Forum proposto dalla Cooperativa Aracon, con il coordinamento di Zero Tolerance e messo in scena grazie alla Cooperativa Giolli di Parma, sul tema della violenza domestica. A partire dal 25 novembre, infine, saranno distribuiti nei panifici e nelle farmacie della provincia di Udine dei sacchetti informativi relativi al numero verde nazionale 1522 dedicato alla violenza di genere. L’iniziativa è stata possibile grazie al coordinamento di SeNonOraQuando, in collaborazione con Confcommercio, Federfarma Udine e con il patrocinio delle Commissioni Pari Opportunità del Comune e della Provincia di Udine.

03-5

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Autovelox verso Lignano senza pietà, multa per un chilometro oltre il limite

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Come lavare i vetri di casa senza lasciare aloni

Torna su
UdineToday è in caricamento