Nodo ferroviario di Udine, in 200 contro i passaggi a livello

Carovana di cittadini ieri in bicicletta per le vie del centro per chiedere alla giunta Honsell la dismissione della linea ferroviaria e dei 5 passaggi a livello che attraversano via Cividale, via Pola, via del Bon e via Buttrio. Il comitato: "chiediamo che la linea ferroviaria venga trasformata in pista ciclabile"

nelle fotografie di Cristian Sergo, alcuni momenti della pedalata

Duecento cittadini  si sono ritrovati ieri pomeriggio pedalando e protestando contro la linea ferroviaria e il passaggio dei convogli a Udine est. Dall'istituto Bearzi la carovana si è spostata in via Cividale, via Pola e via Buttrio affiancando la linea ferrovia incriminata e i 5 passaggi a livello che tagliano in due la città. Il colorato corteo si è quindi spostato in centro. Dapprima in via Aquileia e infine in piazzetta Lionello. Lungo in tragitto, con striscioni, tamburi e gli stessi campanelli delle biciclette la protesta è diventata sempre più viva e rumorosa. Alla fine della manifestazione, appoggiata da Legambiente, Italia nostra, Wwf, Noi Insieme, Uoei, Alpi, Fiab, Abiciudine e Mario Canciani, pediatra e consigliere di maggioranza, una delegazione ha quindi incontrato il sindaco Honsell per chiedere che la linea ferroviaria venga dismessa e trasformata in pista ciclabile. "Siamo sulla buona strada" ha risposto il primo cittadino che ha poi assicurato che alla fine dei lavori (60milioni di euro) la linea verrà dismessa, e con lei i passaggi a livello.

02-6-4Ieri alla pedalata erano presenti il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Paolo Perozzo e il consigliere regionale pentastellato , Cristian Sergo. Lo stesso Sergo ha espresso però qualche dubbio sulle risposte dell'amministrazione comunale: "Abbiamo chiesto esattamente quello che ho già chiesto in Consiglio Regionale il 25 agosto 2014. Mi piacerebbe che Honsell spiegasse la situazione e desse la stessa risposta che oggi ha dato a noi anche all'assessore Santoro che in aula a Trieste ha candidamente ammesso che verranno spostati solo i treni merce e che su quella linea continueranno a transitare i treni passeggeri. Strano che si abbiano versioni diverse visto che tra città, regione e governo sono tutti dello stesso partito".

E sulla questione sono intervenuti anche i consiglieri comunali del Pdl, Maurizio Vuerli e Vincenzo Tanzi. I due membri dell'opposizione hanno chiesto nuovamente all'amministrazione se i treni merci continueranno a transitare in città nelle ore notturne, viste le rassicurazione che ricevettero già un anno fa dal vice sindaco Giacomello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

01-5-7

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Coronavirus, i positivi salgono di più del doppio rispetto a ieri

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Affetto da Coronavirus, si presenta in farmacia senza mascherina violando la quarantena

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia al primo posto in Italia nel rispetto delle limitazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento