Guida ubriaco, affidano l'auto alla sorella e lui picchia lei e i carabinieri

Un uomo di 56 anni di Tarcento è stato trovato alla guida in stato di alterazione alcolica, quando la sua auto è stata affidata alla sorella lui l'ha spintonata e ha ferito anche un militare

In corpo aveva 2 g/l di alcol, ma nonostante ciò si è messo comunque alla guida della sua vettura. I carabinieri del Nucleo operativo del Norm di Udine, però, durante un servizio preventivo in corso a Magnano in Riviera lo hanno fermato. Protagonista un uomo di 56 anni, un autotrasportatore tarcentino, che l'altra sera era alla guida della propria autovettura in evidente stato di abbrezza alcolica.

I fatti

Come di prassi, il veicolo è stato sottoposto a sequestro. I carabinieri hanno deciso dunque di chiamare un parente dell'uomo, affidando così l'auto alla sorella del 56enne che, giunta sul posto, si è messa alla guida per condurre a casa il fratello ed il veicolo. L’uomo, però, ancora in preda ai fumi dell'alcool e della rabbia, ha cominciato a spintonare fuori dall’auto la sorella nel tentativo di reimpossessarsi del mezzo. I carabinieri hanno quindi raggiunto i due, scatenando ancora di più le ire dell'uomo che a quel punto ha aggredito anche uno dei militari causandogli lievi lesioni. Per calmarlo, i carabinieri hanno dovuto ricorrere allo spray urticante, al fine di preservare l'incolumità dei presenti. Una volta sedato, l'uomo è stato arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza

 
 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Anche due pizzerie udinesi nella classifica di 50 Top Pizza

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Una mail ha distrutto le speranze di Gianpiero, "stadio del cancro troppo avanzato"

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

Torna su
UdineToday è in caricamento