Stramazza a terra ubriaco, litiga perché gli impediscono di mettersi alla guida e poi si addormenta in macchina

È successo al mercatino dell'usato di San Daniele, quando un venditore in evidente stato di ebbrezza è caduto e per evitare di farlo guidare un altro ambulante gli ha sottratto le chiavi dell'auto

Voleva essere un gesto di solidarietà tra colleghi, quello che ha spinto un ambulante presente al mercatino dell'usato di San Daniele a prestare soccorso a un venditore caduto a terra in evidente stato di ubriachezza. Ma si è trasformata in una lite sedata solo dall'arrivo dei carabinieri. Così il tranquillo mercatino che anima piazza Duomo con bancarelle e venditori privati che svuotano le loro soffitte, si è improvvisamente vivacizzato. 

I fatti

Erano circa le 20.20 di ieri sera, quando un uomo impegnato con la sua bancarella al mercato in piazza Duomo a San Daniele del Friuli è franato al suolo, incapace di reggersi in piedi per l'eccessivo tasso alcolico. Dopo essersi rialzato, sotto gli occhi increduli degli altri mercanti, si è diretto verso la sua macchina pronto a mettersi alla guida. È a questo punto che è intervenuto un altro mercante, preoccupato delle condizioni precarie dell'uomo, per impedire che lo stesso si mettesse alla guida. Per evitare il peggio ha così estratto le chiavi direttamente dal quadro elettrico, scatenando però così le ire del venditore alterato dall'alcool. È a questo punto che sono stati chiamati i soccorsi direttamente dal 118 che ha ricevuto la telefonata dirottandola verso la stazione dei carabinieri. Una volta arrivati sul luogo, soltanto i militari dell'arma sono riusciti a sedare la rabbia del mercante, scoprendo che si trattava di un uomo classe '51 pronto a guidare fino a Trieste. Grazie al senso civico dell'altro ambulante, originario di San Daniele, che ha pensato di togliergli le chiavi, i carabinieri sono intervenuti ripristinando l'ordine e facendo ragionare l'ubriaco che, a quel punto, non ha potuto far altro che distendersi sui sedili posteriori dell'auto e tirare una bella ronfata, nell'attesa dello scemare della sbornia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Ristoranti con il migliore servizio di sala d'Italia? In provincia di Udine ce ne sono ben tre

Torna su
UdineToday è in caricamento