Paga per "liberare" il figlio dopo un incidente, truffa ai danni di una 94enne

Una dinamica ormai conosciuta: dapprima la chiamata dove viene richiesto il compenso per la liberazione del familiare che ha subito l'incidente, dopo un sedicente avvocato che viene a riscuotere. I malviventi dal raggiro hanno ottenuto due fedi nuziali e 300 euro

Immagine d'archivio

L'hanno contattata al telefono dicendole che il figlio aveva appena avuto un incidente stradale, e che, vista la gravità dei fatti, era indispensabile pagare immediatamente per liberarlo.

La vittima è ancora un'anziana di 94 anni di Udine che, come ogni mamma, spaventata dalle parole dell'uomo dll'altra parte della cornetta, accetta di consegnare fedi nuziali e 300 euro al sedicente "avvocato" che di li a poco si sarebbe presentato a casa sua.

L'ennesimo, triste raggiro ai danni di anziani sul quale indagano i Carabinieri della Compagnia di Udine.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Apre a Udine il tempio dei cocktail dove il vino è bandito

  • Cronaca

    Tutte contro Fedriga, le donne si schierano in vista del congresso sulla famiglia

  • Cronaca

    Truffa del bancomat in azione, rubati oltre 3mila euro da un conto

  • Cronaca

    Il liceo "Copernico" ha la sua associazione di ex alunni

I più letti della settimana

  • Picchia la nipote minorenne e va a letto con la madre

  • Degrado e prostituzione, chiuso un centro massaggi nell'Alto Friuli

  • Schianto mortale a Porpetto, perde la vita un motociclista

  • Apre a Udine il tempio dei cocktail dove il vino è bandito

  • "Camionisti in trattoria" annuncia il Friuli e va in onda il Veneto: è polemica

  • Incidente mortale di Porpetto, la vittima è un 25enne maranese

Torna su
UdineToday è in caricamento