Viaggiava verso Udine con mezzo chilo di cocaina nello stomaco

Un 40enne nigeriano, residente a Debrecen (Ungheria), ha ingerito 41 ovuli contenenti la sostanza stupefacente. Uno di questi si è rotto. L'uomo è in terapia intensiva all'Ospedale di Udine

L'uomo, M. O.  O., si è sentito male sul treno che da Vienna porta a Udine, all'altezza di Gemona.  Motivo del problema la rottura di un ovulo di cocaina, ingerito assieme ad altri 40, nel tentativo di portare ben mezzo chilo di sostanza stupefacente a destinazione, con tutta probabilità a Udine.

In un primo momento sembravano solo 7, ma dopo il ricovero si è scoperta la sbalorditiva cifra totale, per un totale di circa 500 grammi, che venduti al minuto avrebbero fruttato circa 70.000 €.

Lo stuefacente è stato sequestrato e il "corriere" versa in stato di coma all'Ospedale civile di Udine, presso il reparto di terapia intensiva, monitorato dagli agenti della Polizia penitenziaria.

L'operazione, condotta dai Carabinieri di Gemona del Friuli e del Nucleo provinciale di Udine, si inserisce nell'importante attività definita di "retrovalico", che le forze di polizia svolgono in importanti situazioni legate alle vicinanza del confine di stato.

 
                 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento