A Tolmezzo, con degustazioni ed analisi sensoriali, si cerca la mela perfetta

Inaugurata la mostra mercato dell’agroalimentare. Oggi e domani animazione, sport, musica, cultura in un concentrato di appuntamenti inseriti nell’ambito di “Tolmezzo Città Alpina 2017”

Tolmezzo sfida la pioggia e si appresta ad accogliere gli appassionati del frutto proibito per la 22^ edizione della Festa della Mela, in programma oggi, sabato 16 e domani, domenica 17 settembre, l’evento promossa dalla Nuova Pro Loco Tolmezzo, in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’Uti della Carnia, l’Ersa, azienda agricola Pomis, Regione Fvg, Camera di Commercio, Confcommercio e Vie del Centro. Due giornate ancora una volta ricchissime di proposte che spaziano a 360 gradi inserite nel calendario degli eventi di “Tolmezzo Città Alpina”.

L’inaugurazione ufficiale si è tenuta in mattinata alla presenza dell’assessore regionale all’agricoltura Cristiano Shaurli, del sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, del presidente della Nuova pro Loco Roberto Zamolo e di Peter Larcher, titolare della azienda agricola Pomis. Il taglio del nastro alla Pomis Arena che sarà il fulcro della due giorni con le sue mele Julia, ospitata nella rinnovata piazza cittadina, arricchita dalla confermatissima area show cooking e degustazione che vedrà tra i principali protagonisti la coppia di rinomati chef friulani Paolo Zoppolatti e Daniele Cortiula, pronti a svelare nuove ed intriganti ricette. Il tutto raccontato in diretta da Radio Studio Nord. Nel corso della mattinata c’è stata pure la premiazione dell’iniziativa lanciata tra le scuole primarie della città e delle frazioni, con le classi chiamate a realizzare una serie di elaborati con tema il frutto simbolo della kermesse.

Tantissime varietà di mele autoctone e certificate marchio AQUA nella mostra mercato dell’agroalimentare, ed ancora spremute, distillati, aceti, dolci, prodotti d’alta qualità naturalmente tutti derivati dal frutto prelibato, che, novità, stavolta vedrà pure un angolo dedicato al Biologico, idealmente integrato con il grande lavoro di valorizzazione delle produzioni agricole locali portata avanti dal Mercato Contadino, aperto eccezionalmente nella due giorni in piazza Centa. Grazie alla collaborazione con l’Ersa nelle giornate di sabato e domenica, dalle 10.45 alle 12.00 ci saranno le lezioni del dottor Matteo Paladini con degustazioni ed analisi sensoriali che coinvolgeranno il pubblico in una sfida alla ricerca della mela ideale. 

Da piazza XX Settembre poi si snoderanno tra le altre vie del centro storico decine e decine di stand in rappresentanza della miriade di associazioni locali, hobbisti, artigiani e naturalmente oltre una trentina di punti ristoro gastronomici pronti ad offrire pietanze prelibate. L’animazione non mancherà di certo tra concerti, esibizioni itineranti, mostre d’arte, esposizioni culturali, concorsi fotografici, dimostrazioni sportive e per chi andrà in cerca di acquisti l’opportunità dello shopping day promosso dai commercianti ed esercenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

Torna su
UdineToday è in caricamento