The Udine International School compie 14 anni

Super compleanno per l'istituto di via Martignacco che proprio quest'anno è entrato a far parte del circuito Ies- Sek specializzato nella crescita e nella formazione dei nuovi cittadini del mondo

The Udine International School festeggia 14 anni di età. La scuola nasce nel 2003 e da una piccola realtà è entrata, proprio da quest’anno, a far parte di un prestigioso circuito di scuole internazionali, la IES- SEK che conta ben 22 scuole più 2 università in tutto il mondo. L'istituto ha ottenuto inoltre la prestigiosa certificazione CIS, documento rilasciato esclusivamente alle scuole internazionali che soddisfano, grazie ai programmi, alla docenza e all’organizzazione, le severe richieste e i precisi canoni della commissione esaminatrice. 

L'istituto

“Mission e Vision” è il motto che da sempre contraddistingue il suo programma, incentrato sull’integrità e sulla morale, su una prospettiva globale e una pedagogia innovativa che garantisca a tutti gli studenti di raggiungere al meglio gli obiettivi stabiliti. La scuola è situata nel prestigioso contesto del campus del “Tomadini” e occupa due edifici separati: uno per l’Early Childhood Center (scuola d'infanzia) con un bellissimo giardino attrezzato con giochi per i più piccoli all’ombra di alberi secolari, e il secondo per la Elementary (scuola elementare) e la Middle School (scuola media inferiore), anch’esso con ampio spazio ricreativo, campo di calcetto in erba sintetica, campo di pallavolo e panchine. Dispone in più di un ampio Auditorium per gli spettacoli di fine anno, in particolar modo per il Summer Show e Graduation. Quest'ultimo è considerato il momento più importante del percorso didattico segnando il passaggio dalla 5^ elementare alla prima media e dalla terza media alle superiori.

L'insegnamento in inglese

Le materie vengono insegnate esclusivamente in lingua inglese seguendo il programma internazionale. Grande attenzione è dedicata inoltre allo studio della lingua italiana, che, con le sue dieci ore settimanali (alle elementari) e sei più due di latino alle medie, viene organizzato dagli insegnanti seguendo i programmi ministeriali. Lo studio dell'italiano è poi accompagnato da quello della geografia, grazie al quale gli studenti scoprono in maniera approfondita anche il territorio che li circonda. 

Il francese e il tedesco vengono insegnati attraverso l‘inglese e, al termine del ciclo delle medie, gli studenti sostengono l'esame per ottenere la certificazione a livello A2. Ad esse si associa, a partire dalla seconda media, lo studio della lingua latina. Per gli studenti stranieri sono inoltre previste ore addizionali di supporto. Le lezioni vengono svolte facendo uso dei mezzi tecnologici messi a disposizione dalla scuola: aula computer, dispositivi I-Pad e proiettori in ogni classe, con un occhio di riguardo all'educazione informatica al fine di sviluppare le loro conoscenze e abilità in tale ambito, così importanti al giorno d'oggi.

Fuori-classe

Molto spazio è riservato alla lettura, grazie alla presenza di una biblioteca fornitissima di titoli plurilingui con ore dedicate a questa abilità fondamentale, sia per lo studio che per l'arricchimento personale. Si aggiungono poi numerose attività extrascolastiche e scambi internazionali aperti anche ai più piccoli, attraverso i quali gli studenti hanno annualmente la possibilità di ampliare i loro orizzonti, scoprendo realtà scolastiche diverse, comprese però nel medesimo ambito educativo. Imprescindibile anche l'importanza della mensa interna con un menù studiato da esperti nutrizionisti in base alle stagioni e sulle singole necessità degli studenti.

Attività extra

Secondo la filosofia delle scuole internazionali, anche la UIS partecipa con impegno alla raccolta fondi a favore di svariati enti benefici, fra i quali, il CRO di Aviano, l'Associazione Luca e il progetto Maman Paola che si occupa della costruzione di un ospedale in Africa. Negli ultimi anni alunni, genitori e staff si sono impegnati a creare momenti di condivisione e raccolta come il Craft Fair natalizio nel quale si vendono lavoretti creati dagli studenti della scuola per sostenere la ricerca contro il tumore, a favore dell'ospedale di Aviano. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento