Terremoto del Friuli: stanziamento per la ricostruzione a 41 anni dal sisma

La Giunta regionale ha individuato una somma di 335mila euro ed ha autorizzato la spesa per quattro interventi di pubblica utilità. Ecco dove

Sono le ultime risorse, derivanti da alcune economie contributive, che vengono erogate per la ricostruzione delle zone terremotate. "Si tratta - spiega l'assessore a Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia Santoro - di una cifra esigua, il che ha di fatto limitato sia il numero degli interventi da poter ammettere a finanziamento sia l'entità dello stesso. Tra quelli segnalati dai Comuni sono stati dunque privilegiati quelli più direttamente riconducibili agli eventi sismici e tra loro le opere di utilità immediata per la comunità". 

A godere dell'ultimo finanziamento sono quindi i Comuni di Cassacco, Cavazzo Carnico, Prato Carnico e Ravascletto, tutti in provincia di Udine, per i quali sono stati destinati dei contributi tra i 70mila e i 100mila euro. L'importo maggiore è stato messo a disposizione dell'Amministrazione di Ravascletto per i lavori di demolizione del fabbricato che fu la sede della scuola elementare di Zovello. Il finanziamento più limitato riguarda i lavori a salvaguardia dell'area antistante il campanile pendente di Prato Carnico.

Per Cassacco sono stati stanziati 90mila euro che permetteranno di consolidare l'edificio in piazzetta della Loggia. Con i 75 mila euro destinati al Comune di Cavazzo Carnico saranno invece eseguiti dei lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dei prefabbricati di Villaggio Burieit e Villaggio Enel. "Sono interventi - ha evidenziato Santoro - volti ad assicurare l'incolumità della popolazione, opere realizzabili in tempi certi con un impegno finanziario contenuto e facilmente frazionabile in lotti funzionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultima ripartizione fa capo alla legge 2 del 2000 con cui è stato istituito il fondo per il completamento dell'opera di ricostruzione nelle zone terremotate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento