Terremoto, 40 anni fa il sisma che sconvolse il Friuli

In arrivo oggi - con passaggi a Venzone, Gemona e Udine - il presidente della Repubblica Mattarella. Lo speciale sulla giornata dedicata alla memoria della tragedia

Foto del belga Elio D'Hoest

È il giorno dei momenti solenni e delle celebrazioni ufficiali, non del ricordo, perché la memoria è viva da sempre nei cuori e nelle menti dei friulani. Il 6 maggio del 1976 l’Orcolat sconvolse la vita di questo territorio, proiettandolo verso una forzosa modernità che ne avrebbe migliorato la condizione di vita, ma che al tempo stesso mise in crisi certezze e valori secolari. La ricostruzione viene sistematicamente citata come ipotetico modello per tutti i luoghi colpiti da fenomeni del genere, al punto tale da aver assunto dimensione retorica.

LA DIRETTA DELLA VISITA DI MATTARELLA

Non sempre prevalse il concetto del “dov’era e com’era”, non tutti si comportarono in maniera proba e onesta, non tutti si rimboccarono le maniche. Tutti però, o la maggior parte, videro modificare radicalmente la loro vita senza averlo potuto scegliere, e questa rappresenta per forza di cose la più grande delle condanne che si possano immaginare per l’essere umano. 

LA STORIA: MARIO GARLATTI, IL RAGAZZO CHE REGISTRÒ L'URLO DELL'ORCOLAT

LA VISITA DI MATTARELLA. Oggi il Capo dello Stato farà visita a Venzone e Gemona - luoghi simbolo della tragedia - e Udine, per l’intitolazione dell’auditorium della Regione ad Antonio Comelli, presidente del Friuli Venezia Giulia e protagonista della ricostruzione. Arriverà all’aeroporto di Ronchi dei Legionari attorno alle 10.15 e dallo scalo si trasferirà prima a Gemona, dove è atteso in cimitero. Lì deporrà una corona alla memoria delle vittime. Successivamente  sarà nella loggia del municipio, luogo dal quale partirà la sua visita ufficiale che lo porterà al Duomo. Alle 11.15, il presidente della Repubblica si sposterà a Venzone. Nella cittadina medievale, partendo dal municipio, Mattarella visiterà il museo del terremoto e si recherà in Duomo. Dopo una piccola sosta per il pranzo in Prefettura a Udine il presidente  nel pomeriggio si sposterà, verso le 15.30, nella sede della Regione del capoluogo friulano per assistere alla seduta straordinaria del Consiglio regionale. Seduta che è stata convocata alle 16, ma qualche minuto prima, all’ingresso dell’auditorium verranno scoperti la targa e il ritratto di Comelli. Conclusa la cerimonia Mattarella si sposterà a Palazzo D’Aronco, per visitare la mostre dedicata ai 70 anni del Messaggero Veneto, ospitata sotto la Loggia del Lionello. La partenza per il rientro a Roma è prevista verso le 18.

RESURÎ: IL VIDEO DEDICATO AL RICORDO 

LE FOTOGRAFIE A COLORI DEL BELGA ELIO D'HOEST

LA MOSTRA DEDICATA AL TERREMOTO A VILLA MANIN

KAOS 76: LA MOSTRA ALL'EX TEATRO ODEON

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

Torna su
UdineToday è in caricamento