Tentano il colpo armati di flex, riconosciuti giovani scassinatori

I due minorenni sono stati individuati dai militari dell'Arma di Majano grazie alle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza

A volto coperto e con l'ausilio di una flex, una coppia di ladruncoli ieri notte ha provato un colpo alla stazione di servizio Esso di viale Monsignore Giuseppe Nogara, a Udine. Iniziato lo scasso alla colonnina sef service del distributore di benzina automatico, i due sono stati messi in fuga dal sistema d’allarme che li ha fatti scappare a piedi poco prima dell'arrivo immediato dei militari della Stazione di Majano, che si trovavano in servizio e in fase perlustrativa non lontano da quella zona. 

Le indagini

Dopo poche ore di ricerche, i carabinieri sono riusciti ad individuare e fermare i responsabili del tentato furto, raccogliendo convergenti elementi di responsabilità a carico di due minorenni albanesi minorenni, di 17 e 16 anni, domiciliati in una struttura di accoglienza cittadina. Ai due giovani si è giunti attraverso l’esame delle videocamere di sorveglianza di cui il distributore è dotato. I due ragazzi sono stati deferiti in stato di liberà all’Autorità Giudiziaria per i minorenni con l’ipotesi di reato di furto aggravato in concorso e riportati al Centro di Accoglienza di Udine che li ospita. Gli strumenti da scasso sono stati invece sequestrati (vedi foto in basso).
 

arnesi da scasso-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

Torna su
UdineToday è in caricamento