Gioco d'azzardo. Telesca a Udine: "Legge regionale per la prevenzione"

L'assessore alla Salute della Regione Fvg è intervenuta al convegno organizzato in città dalla Caritas: "Abbiamo fatto un uso improprio della parola gioco, creando una specie di mostro"

"La prevenzione è l'obiettivo principale della legge regionale per il contrasto della dipendenza da gioco d'azzardo, anche con il supporto delle associazioni e degli Enti locali".

Lo ha ricordato l'assessore alla Salute e alle Politiche sociali, Maria Sandra Telesca, intervenendo al convegno "Gioco d'azzardo, rischio, speranza e illusione", organizzato oggi a Udine dalla Caritas, presente l'arcivescovo monsignor Andrea Bruno Mazzocato.

La legge regionale di riferimento è la n.1 del 2014 sulle "Disposizioni per la prevenzione, il trattamento e il contrasto della dipendenza da gioco d'azzardo, nonché delle problematiche e patologie correlate". "La parola 'gioco' - secondo l'assessore Telesca - aveva in origine tutt'altro significato. Ne abbiamo fatto un uso improprio, creando una specie di mostro".

Nell'aprire i lavori, l'arcivescovo Mazzocato ha ricordato che "anche di fronte alla tentazione del gioco d'azzardo solo una buona educazione della coscienza delle persone può far vivere una vita virtuosa".

In occasione del convegno è stata presenta una ricerca, avviata anche grazie al finanziamento della Federazione BCC (Banche di credito cooperativo) del Friuli Venezia Giulia e con la supervisione scientifica dell'Ires FVG, che ha approfondito sia la diffusione dei giochi in regione, sia i comportamenti degli adolescenti. Il fenomeno, è stato sottolineato, interessa infatti in modo preoccupante anche la fascia giovanile della popolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella discussione si sono confrontati sociologi, educatori, medici. Silvana Cremaschi, consigliere regionale e neuropsichiatra infantile, presente in sala, ha osservato che il trattamento e il contrasto della dipendenza da gioco d'azzardo rientrano ormai tra le attività di promozione della salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

  • Incendio nella notte alle porte di Udine, in fiamme un locale

Torna su
UdineToday è in caricamento