Tecniche non invasive sui prematuri al reparto di terapia intensiva neonatale di Udine

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il personale medico e fisioterapico del Reparto di T.I.N. di Udine, grazie al sostegno dell'Associazione Il Paese di Lilliput, ha frequentato corsi di formazione sulla innovativa metodica di valutazione dei General Movements (GMs). I General Movements sono i movimenti spontanei che compie il feto nonché il neonato, sia in fase di veglia che durante il sonno attivo. L'osservazione di tali movimenti, da parte del personale specializzato, consente di capire, secondo modalità non invasive, se il bambino sta bene o necessita di aiuto specifico. Secondo tali studi, quindi, l'attività motoria spontanea sarebbe un indicatore dell'integrità del sistema nervoso centrale e permetterebbe quindi la diagnosi precoce dei disturbi del movimento. Per garantire un'adeguata osservazione, l'Associazione ha altresì donato al Reparto di TIN una telecamera, dotata di treppiede, che consente al personale formato di effettuare videoregistrazioni per osservare i movimenti dei piccoli sia durante il ricovero che nel corso delle valutazioni ambulatoriali.

Torna su
UdineToday è in caricamento