Tarvisio, fermato un furgone con a bordo un carico di clandestini

Il gruppo di persone era trasportati in condizioni disumane. Fermati e arrestati i quattro passeur, tutti di nazionalità ungherese, tra cui padre e figlio

Nei pressi del confine italo-austriaco di Coccau è stato intercettato un furgone, adibito al trasporto di merci e quindi privo di qualsiasi misura di sicurezza, nel cui cassone erano stipati in condizioni disumane 21 cittadini stranieri: 11 eritrei, 6 somali, 2 siriani e un etiope. La scoperta è stata fatta giovedì dal personale della IV Zona Polizia Frontiera di Udine - Settore di Tarvisio, diretto da Massimo Spangaro. I poliziotti hanno inoltre fermato altre due autovetture che a distanza di qualche minuto avevano preceduto l'ingresso del furgone in Italia. si trattava delle staffette che volevano verificare la presenza di forze di Polizia e dare il via libera. I veicoli erano condotti da quattro cittadini ungheresi, che rivestivano il ruolo di passeur. 

Agli agenti è apparso evidente il collegamento tra i tre veicoli del convoglio e hanno scoperto che due dei quattro passeur, a bordo di due differenti autovetture, sono padre e figlio di 41 e 21 anni.

Il Fiat Ducato e le due Opel Astra sono stati sequestrati in quanto utilizzati per il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, mentre i quattro cittadini ungheresi sono stati arrestati e condotti al carcere di Udine. I 21stranieri sono stati riconsegnati alle autorità austriache.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

Torna su
UdineToday è in caricamento