La tragedia: si impicca nella vetrina di un negozio

Un uomo ha deciso di uccidersi attreverso un gesto estremo eclatante, scegliendo di rendere pubblica la sua fine

Si è impiccato a pochi metri dal Municipio di Codroipo, all'interno degli spazi dell'ex negozio Michele Stanco & C di via Giovanni Battista Candotti, in via Giovanni Battista Candotti. E lo ha fatto nella vetrina spoglia del negozio, quasi sicuramente a voler rendere pubblico e non privato il suo gesto.

Un passante, incuriosito da un'insolita sagoma intravista oltre una vetrata svuotata da tempo, si è avvicinato e ha realizzato l'amara sorpresa: la sagoma era il corpo di un uomo morto. L'allarme è stato lanciato immediatamente e sul luogo in pochi minuti sono arrivate diverse persone fra cui gli agenti e il proprietario dell'esercizio commerciale che ha aperto la porta e permesso le verifiche del caso.

Il fatto è successo nel tardo pomeriggio di ieri poco dopo le 18. L'uomo, un 56 enne residente in una frazione di Codroipo, era molto conosciuto e stimato in paese. "Ultimamente -ha scritto Paola Treppo su Il Gazzettino-, versava in uno stato di profonda depressione ". 

Numeri verdi per avere supporto e aiuto psicologico:

Telefono Amico 199.284.284

Telefono Azzurro 1.96.96

Progetto InOltre 800.334.343

De Leo Fund 800.168.768

Potrebbe interessarti

  • "20 motivi per cui Udine è davvero la città peggiore d'Italia", l'articolo virale sui social

  • Api, vespe e calabroni: come allontanarli con rimedi naturali

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

I più letti della settimana

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento