"Non mollare, ripensaci!". Cittadini di Venzone al fianco del sindaco dimissionario

Uno striscione è apparso questa mattina nel borgo medievale. E' stato issato a pochi metri dall'abitazione dell'ex primo cittadino, Fabio Di Bernardo, che ha annunciato di lasciare l'incarico il 2 maggio scorso, dopo le poche preferenze ricevute alle Elezioni Regionali

Solo 109 preferenze a Venzone e 240 nella circoscrizione. Questo l'esito risultato dallo spoglio delle elezioni regionali che hanno portato il sindaco Fabio Di Bernardo, candidato sotto il simbolo della lista civica "Cittadini per Bolzonello presidente", alle dimissioni annunciate il 2 maggio scorso. Uno scrutinio desolante per il primo cittadino che contava di aver fatto bene il suo lavoro iniziato il 25 maggio del 2014 e che pregustava un appoggio totalmente differente da parte dei suoi amici e concittadini. Un risultato talmente basso e sorprendente che lui stesso ha letto probabilmente come una bocciatura e un segnale politico ben preciso.

A quella scelta era seguita anche una lettera del prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto, che richiamava Di Bernardo alle sue responsabilità di primo cittadino sottolineando come quella lettura politica delle preferenze non fosse da interpretare come una «dichiarazione di sfiducia». Nel frattempo, in attesa di un suo eventuale passo indietro, rimane anche la maggioranza che sarà costretta - suo malgrado - ad accettare le dimissioni lunedì 21 maggio, ultimo giorno utile per ritirare le dimissioni. Dimissioni che - ricordiamo - sono state date senza mai comuncare alcuna spiegazione ufficiale.

Nel frattempo, questa mattina, a soli  5 giorni da quel termine, qualche suo sotenitore ha voluto dimostrare il suo sostegno appendendo uno striscione fuori dalla casa del sindaco con una scritta d'incoraggiamento inequivocabile: "Fabio non mollare! Ci sono venzonesi che credono in te. Ripensaci". 


Cattura-30-25

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lignano come non l'avete mai vista, nel nuovo video di Delmoro "Dove siamo finiti"

  • Cronaca

    Un nuovo bistrot - caffè gourmet per gli amanti della buona tavola

  • Cronaca

    Parco Moretti, chiosco preso a sassate per rubare pochi spiccioli

  • Cronaca

    In casa con oltre un etto e mezzo di hashish, arrestato

I più letti della settimana

  • Sigilli al resort di lusso che doveva inaugurare a Lignano a fine mese

  • La serie tv del Mostro di Udine dalla prossima settimana su Sky

  • Rissa fra giovani in piazza Matteotti

  • Ubriaco alla guida: provoca un incidente, scappa, perde la targa e si schianta

  • Camion incastrato nel sottopassaggio di piazzale Cella

  • Sposa un'italiana per il permesso di soggiorno e poi la picchia e la violenta

Torna su
UdineToday è in caricamento