"Strisce blu gratis se il parchimetro non ha il pos"

Lo sostiene un parere di uno studio legale, considerando i disposti della legge di stabilità 2016. Le conseguenze? "Si potrà fare a meno di pagare il parcheggio"

“Dal primo luglio, se il parchimetro non è munito di pos per il pagamento della sosta con bancomat e carte di credito, il parcheggio nelle strisce blu è gratis e non si incorre in multe e rimozioni”. A sostenerlo è lo Studio Cataldi, nell’analisi di Marina Crisafi: "Dal 1° luglio è scattato l'obbligo imposto dalla legge di Stabilità 2016 per i Comuni di adeguare i dispositivi di controllo della durata della sosta a pagamento per consentire l'uso di bancomat o carte di credito". Quali le conseguenze? "Gli automobilisti - spiega la nota dello studio legale - in mancanza dei dispositivi attrezzati col bancomat potranno ritenersi autorizzati a parcheggiare gratis senza il rischio di essere multati, salvo che le Amministrazioni dimostrino di non aver potuto ottemperare all'obbligo per oggettiva impossibilità tecnica".

Cosa succederà quindi in conclusione? "Le conseguenze sono di facile intuizione - specifica il parere - : sia per gli automobilisti, che in mancanza dei dispositivi attrezzati col bancomat potranno ritenersi autorizzati a parcheggiare gratis e senza il rischio di essere multati, sia per le casse dei molti Comuni che non si sono ancora adeguati, salvo che non dimostrino - come prevede la novella apportata al dl 179/2012, dalla stessa legge di stabilità - di non aver potuto ottemperare all'obbligo per oggettiva impossibilità tecnica". Una bella gatta da pelare quindi per tutte le amministrazioni, con le società che si occupano della gestione parcheggi che dovranno adeguarsi. A Udine come siamo messi? Contati e tessera "Go park" - in base ai nuovi disposti - non sembrano essere sufficienti. 

Potrebbe interessarti