Vanno in Comune per sposarsi, ma vengono espulsi dall'Italia

Progetto coniugale andato in fumo per una coppia di nigeriani. I due si sono presentati in municipio a Torreano di Cividale con tanto di avvocati e testimoni, cosa che non è bastata per celebrare il rito

Volevano sposarsi in tutta fretta, senza aver fatto le dovute pubblicazioni. Assieme a loro  avvocati e testimoni. Il comportamento singolare degli aspiranti sposi, una coppia di cittadini nigeriani sui 35 anni, ha così insospettito il sindaco di Torreano, che ha quindi chiamato i Carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli. Si è così  scoperto che erano entrambi destinatari di un provvedimento di espulsione, "particolare" che ovviamente ha fatto saltare tutto.

LO “STORICO” DEGLI SPOSI. La donna era già stata espulsa ed era tornata in Italia clandestinamente, motivo per cui è stata arrestata. L'uomo era invece destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Udine a cui non aveva ottemperato, ed è stato quindi accompagnato al Cie di Torino, in attesa di essere imbarcato sul primo volo per la Nigeria.

Potrebbe interessarti

  • Post-sbornia: i rimedi per stare meglio dopo una bevuta

  • I sintomi, i rimedi e le cure per il morso del ragno violino

  • Quanto bisogna aspettare prima di fare il bagno?

  • E' vero che le zanzare preferiscono pungere certe persone rispetto ad altre?

I più letti della settimana

  • È friulano il migliore giovane neurologo d'Europa

  • Morto un turista in spiaggia a Lignano Sabbiadoro

  • Ecco chi sono i rapinatori: quattro uomini con base a Passons

  • Da lunedì chiusa un'uscita autostradale per cinque mesi

  • Aperto il primo take away di frico al mondo, il Frico Gourmet in piazzale Cella

  • Bambina di due anni trova una bomba scavando una buca in spiaggia

Torna su
UdineToday è in caricamento