Sposa un'italiana per il permesso di soggiorno e poi la picchia e la violenta

Un 37enne cittadino kosovaro è stato rintracciato in un carcere svizzero. Dovrà scontare una condanna di oltre 16 anni per i reati commessi in Italia

Deve scontare una condanna di 16 anni, 8 mesi e 20 giorni in seguito a tre sentenze emesse dal tribunale di Udine per episodi di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, avvenuti fra l’ottobre del 2007 e l’agosto 2009 nel capoluogo friulano. La Squadra Mobile della Questura cittadina lo ha rintracciato lo scorso mese di aprile, dopo che nei suoi confronti era stato emesso un mandato di arresto europeo da parte della Procura della Repubblica di Udine nell'agosto del 2017. Si tratta del 37enne cittadino kosovaro A.B. Questi si trova carcerato in Svizzera, dove sta scontando una condanna a 8 anni. Le pratiche per l’estradizione, già attivate dagli organi preposti, avranno luogo solo una volta che sarà stata soddisfatta la giustizia elvetica. Gli eventi di abuso e violenza sono stati posti in essere nei confronti dell’allora compagna dell’uomo, una cittadina italiana con cui l’uomo si era anche sposato per ottenere il permesso di soggiorno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento