Sposa un'italiana per il permesso di soggiorno e poi la picchia e la violenta

Un 37enne cittadino kosovaro è stato rintracciato in un carcere svizzero. Dovrà scontare una condanna di oltre 16 anni per i reati commessi in Italia

Deve scontare una condanna di 16 anni, 8 mesi e 20 giorni in seguito a tre sentenze emesse dal tribunale di Udine per episodi di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, avvenuti fra l’ottobre del 2007 e l’agosto 2009 nel capoluogo friulano. La Squadra Mobile della Questura cittadina lo ha rintracciato lo scorso mese di aprile, dopo che nei suoi confronti era stato emesso un mandato di arresto europeo da parte della Procura della Repubblica di Udine nell'agosto del 2017. Si tratta del 37enne cittadino kosovaro A.B. Questi si trova carcerato in Svizzera, dove sta scontando una condanna a 8 anni. Le pratiche per l’estradizione, già attivate dagli organi preposti, avranno luogo solo una volta che sarà stata soddisfatta la giustizia elvetica. Gli eventi di abuso e violenza sono stati posti in essere nei confronti dell’allora compagna dell’uomo, una cittadina italiana con cui l’uomo si era anche sposato per ottenere il permesso di soggiorno.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Anche due pizzerie udinesi nella classifica di 50 Top Pizza

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Una mail ha distrutto le speranze di Gianpiero, "stadio del cancro troppo avanzato"

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

Torna su
UdineToday è in caricamento