Ha fatto sparire dal bancomat dei genitori oltre 42.000 euro: condannata

Si tratta di una friulana di 38 anni residente a Roma. sosteneva di impiegare i soldi in investimenti redditizi, ma in relatà la loro destinazione era completamente differente

Ha utilizzato bancomat e carte di credito dei genitori, facendo credere alla coppia di impiegare il denaro in redditizi investimenti e convenienti.

Dopo anni di prelievi, precisamente lo scorso ottobre, i genitori hanno scoperto che i loro conti sono stati alleggeriti di oltre 42 mila euro e hanno denunciano la figlia, una 38enne residente a Roma.

Oggi è stata condannata dal tribunale di Udine a 9 mesi e 400 euro di multa, con doppi benefici di sospensione e non menzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, genitori e figlia si sono riappacificati. Secondo l'accusa, dal 2006 al 2009 la donna si sarebbe impossessata di 42.250 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

Torna su
UdineToday è in caricamento