Ha fatto sparire dal bancomat dei genitori oltre 42.000 euro: condannata

Si tratta di una friulana di 38 anni residente a Roma. sosteneva di impiegare i soldi in investimenti redditizi, ma in relatà la loro destinazione era completamente differente

Ha utilizzato bancomat e carte di credito dei genitori, facendo credere alla coppia di impiegare il denaro in redditizi investimenti e convenienti.

Dopo anni di prelievi, precisamente lo scorso ottobre, i genitori hanno scoperto che i loro conti sono stati alleggeriti di oltre 42 mila euro e hanno denunciano la figlia, una 38enne residente a Roma.

Oggi è stata condannata dal tribunale di Udine a 9 mesi e 400 euro di multa, con doppi benefici di sospensione e non menzione.

Intanto, genitori e figlia si sono riappacificati. Secondo l'accusa, dal 2006 al 2009 la donna si sarebbe impossessata di 42.250 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

Torna su
UdineToday è in caricamento