Trasaghis, rogo nel bosco sopra Braulins

Si tratta del terzo rogo in due settimane nel comune di Trasaghis. Possibile che ad agire sia stato un piromane

Alcune fiamme sono divampate ieri pomeriggio sul monte Brancot, poco sopra il caseggiato di Braulins, piccola frazione di Trasaghis. Erano circa le 14.30 quando, avvistato il rogo e lanciato l'allarme, nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto i vigili del fuoco di Gemona, le guardie forestali e gli uomini della Protezione Civile. A essere determinante nelle celeri operazioni di spegnimento, il tempestivo intervento dell'elicottero della Protezione Civile; rifornendosi nel vicino Tagliamento, con le sue “secchiate” d'acqua a pioggia, ha domato un incendio che avrebbe potuto allargarsi fino all'abitato di Braulins. 

“Da lontano – ci racconta Alessandro Sicur, l'autore delle immagini e del video che accompagnano l'articolo - sembrava esagerata per essere una grigliata. Invece siamo stati testimoni oculari di questo intervento nei pressi di Braulins. Ringrazio – tiene a precisare Alessandro - chi vigila su di noi”.

Le operazioni sono durate un'ora circa, ma l'incendio è stato circoscritto e domato in pochi minuti. La cosa che insospettisce di più, ora, è il fatto che sia il terzo rogo nel giro di una quindicina di giorni nella zona di Trasaghis. Al momento sono al vaglio tutte l'ipotesi, dal mozzicone di sigaretta lanciato a terra, al gesto insensato di  un piromane. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

  • È ritornato il giustiziere delle piste ciclabili, avvistato oggi a rigare le auto parcheggiate

Torna su
UdineToday è in caricamento