Sospeso il megabando da 22 milioni per l'accoglienza

Stamani la notifica online dal prefetto Vittorio Zappalorto che giustifica la decisione affermando l'importanza di fornire chiarimenti a soggetti "meritevoli" procedendo con alcune verifiche sull'impianto di gara

«A seguito di alcune richieste di chiarimento pervenute da parte di soggetti interessati e meritevoli di approfondimento, nonostante il carattere di urgenza della procedura, si rendono necessarie alcune verifiche giuridico-amministrative sull’impianto di gara. Conseguentemente la procedura viene sospesa per 30 giorni».

Così il Prefetto di Udine Vittorio Zappalorto ha deciso stamani per la sspensione del megabando da 22 milioni destinato alla gestione di 550 posti nei centri di accoglienza straordinaria allestiti nella ex Caserma Cavarzerani e Friuli.

Una decisione che arriva dopo le polemiche che hanno infiammato il tema nei giorni precedenti con il Sindaco di Udine Furio Honsell che ha chiesto un incontro al ministro dell’Interno, Marco Minniti.

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Immobiliare: Udine, Lignano e Carnia trainano il mercato

  • Ristoranti vegani: dove andare in città?

I più letti della settimana

  • Turista posteggia l'auto sul lungomare di Lignano e lascia il cane chiuso dentro

  • Giallo sulla morte di Anamaria, la giovane parrucchiera trovata morta in un bosco

  • Tragica fatalità, agricoltore muore dopo aver acquistato un trattore

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Sequestrati in provincia di Udine 100 kg di preparato per gelato scaduto

  • La Guardia di Finanza ad Aria di Festa, cucina ferma e centinaia di avventori in protesta

Torna su
UdineToday è in caricamento