Beccato all'esame teorico per la patente di guida "con l'aiuto da casa"

Denunciato dalla Polizia di Stato di Udine un cittadino straniero sorpreso durante i quiz con telecamera e apparecchiatura auricolare

Si è presentato ai test per il conseguimento della patente di guida munito di apparecchiatura auricolare. Lo sforzo per occultare l'inganno è stato però scoperto e denunciato dalla Polizia di Stato.

Il dubbio

E’ accaduto nella mattinata del 18 settembre presso la Motorizzazione di Udine durante gli esami di teoria per il conseguimento della patente di guida. Nell’aula, alla presenza di numerosi candidati, un funzionario della Motorizzazione Civile si è però accorto del comportamento anomalo di un suo candidato. Memore di analoghi episodi accaduti in precedenza ( si tratta di un fenomeno sempre più diffuso tra i partecipanti di esami o concorsi), il vigilante ha quindi avvisato gli agenti della Sezione della Polizia Stradale di Udine che sono giunti sul posto per provvedere alla perquisizione. 

Il controllo

E' finito nei guai un cittadino indiano di 33 anni, residente a Cordenons (PN), sorpreso dagli agenti con un microauricolare di color pelle inserito nell’orecchio. Le verifiche successive hanno poi consentito di rinvenire addosso al cittadino uno smartphone, posizionato in modo che la videocamera del telefono riprendesse le immagini della prova d’esame proiettate sul monitor, che venivano così contestualmente trasmesse ai complici, questi ultimi pronti a comunicare le risposte dei vari quesiti proposti grazie all’auricolare collegato ad un trasmettitore Bluetooth.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

Lo straniero, che al momento risulta essere l’unico indagato, è stato denunciato per truffa ai danni dello Stato ma la Polizia Stradale proseguirà l’attività d’indagine al fine di identificare le persone che hanno concorso nel reato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento