Sisma del 1976, Majano celebra l'impegno dei Vigili del Fuoco

Consegnata la cittadinanza onoraria da parte del Consiglio Comunale. Inaugurata una mostra fotografica dedicata alle pericolose e fondamentali operazioni dei pompieri svolte nell'emergenza del post terremoto

Le fotografie sono state realizzate da Luigino Venchiarutti

Il Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco, ing. Gioacchino Giomi, sabato 5 maggio ha ricevuto a Majano, in rappresentanza dell'intero suo Corpo, la cittadinanza onoraria concessa dal Consiglio Comunale per l’impegno profuso nella attività di soccorso seguite al sisma che colpì il Friuli nel 1976.

Alla cerimonia, che si è svolta alle ore 15,30 nella Sala consigliare del Comune di Majano, ha preso parte anche l’on. Giuseppe Zamberletti, già Commissario straordinario del governo per il terremoto del Friuli.

Al termine della celebrazione, è stata inaugurata nella sala esposizioni ubicata al piano terra del municipio di Majano una mostra fotografica appositamente allestita dal Comando di Udine e dedicata all’impegno dei Vigili del fuoco negli interventi di soccorso del terremoto del 1976. La mostra resterà aperta, con accesso libero, fino al 20 maggio 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento