Aquileia: ripartiti gli scavi delle Grandi Terme costantiniane

Al via una nuova attività condotta dall'università di Udine, sostenuta finanziariamente da Fondazione Aquileia e concordata con la Soprintendenza

Riprende da oggi ad Aquileia la campagna di scavo archeologico didattico condotta dal Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell'Università di Udine sul sito delle Grandi Terme costantiniane che, con i loro 25 mila metri quadrati di estensione, sono uno dei più vasti impianti termali pubblici dell'Italia settentrionale romana. La campagna - riferisce l'Università di Udine - vedrà, a settembre, la realizzazione di un importante intervento di restauro, sostenuto finanziariamente dalla Fondazione Aquileia e concordato con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia. L'intervento rappresenta la prima tappa delle attività di conservazione e valorizzazione, che progressivamente restituiranno sul terreno la pianta delle Grandi Terme e la disposizione dei loro vasti saloni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A4: Rallentamenti e code a tratti tra Redipuglia e Portogruaro

  • Politica

    Caso Dacia Arena: Novelli con i Pozzo e contro la linea di Fontanini

  • Cronaca

    Controlli ferragostani: al setaccio Udine e Lignano

  • Cronaca

    Auto in fiamme nel cuore della città

I più letti della settimana

  • FOTONOTIZIA Arriva Balotelli e parcheggia la Ferrari sulla spiaggia

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • In treno da Udine a Lubiana caricando la bici, da settembre sarà realtà

  • Spaccata all'Ufficio Spiaggia 17 di Lignano Sabbiadoro

  • Tragedia a Genova, Fedriga: «Pronti a fare la nostra parte»

  • Senza patente, si schianta con un'auto rubata e aggredisce i medici al pronto soccorso

Torna su
UdineToday è in caricamento