Aquileia: ripartiti gli scavi delle Grandi Terme costantiniane

Al via una nuova attività condotta dall'università di Udine, sostenuta finanziariamente da Fondazione Aquileia e concordata con la Soprintendenza

Riprende da oggi ad Aquileia la campagna di scavo archeologico didattico condotta dal Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell'Università di Udine sul sito delle Grandi Terme costantiniane che, con i loro 25 mila metri quadrati di estensione, sono uno dei più vasti impianti termali pubblici dell'Italia settentrionale romana. La campagna - riferisce l'Università di Udine - vedrà, a settembre, la realizzazione di un importante intervento di restauro, sostenuto finanziariamente dalla Fondazione Aquileia e concordato con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia. L'intervento rappresenta la prima tappa delle attività di conservazione e valorizzazione, che progressivamente restituiranno sul terreno la pianta delle Grandi Terme e la disposizione dei loro vasti saloni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lavori in città: code e disagi in molte vie di Udine

  • Cronaca

    Il 30% dei giovani friulani è in sovrappeso

  • Cronaca

    Manda in tilt il sistema antitaccheggio del negozio: denunciato per tentato furto

  • Cronaca

    Gioca 1 euro, ne vince un milione. Nuovo milionario a Udine

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pontebba, muore a soli 8 mesi di età

  • Famiglia coinvolta in un incidente a Lignano, grave il padre 24enne

  • Travolte sulle strisce da un'auto mentre tornano da una festa

  • Approfitta della generosità del suo amico meccanico: arrestata per estorsione

  • Resta incastrato tra le lame della motozappa, grave trauma alle gambe per un 50enne

  • In visita alla casa in ristrutturazone, trova il corpo senza vita di un artigiano

Torna su
UdineToday è in caricamento