Vetrina del negozio contro la violenza sulle donne, i vandali la sfondano

Il danno è stato registrato da "Progetto salute", esercizio commerciale di San Giorgio di Nogaro. La titolare: «Pura violenza sulle donne»

Sfondano la vetrina del negozio, addobbata per celebrare la giornata contro la violenza sulle donne. La brutta avventura è toccata a un esercizio di San Giorgio di Nogaro, “Progetto salute” in via Emilia, gestito da Giuliana Pantanali. La titolare si è sfogata sul suo profilo Facebook, postando le foto dei danni subiti. “Progetto Salute” è attivo nella frazione di Chiarisacco dal 2014.

Il commento

“Questa è pura violenza verso le donne! Oggi nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne qualcuno ha fatto questo! È il mio negozio, la mia vetrina a tema... sono sconvolta! Un gesto di una violenza inaudita contro un simbolo molto forte! Questo è odio nei confronti di tutte le donne!”.

Giuliana Pantanali (foto tratta da Bassaparola.it)

giuliana.pantanali

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • gli stupidi non muoiono mai

  • Un uomo è tale se rispetta. Questo omuncolo è potenzialmente pericoloso se ha una compagna. Speriamo che lo identificano presto.

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni comunali in provincia di Udine, la diretta live dei risultati

  • Cronaca

    La lenta camminata sull'albero di Brady, il nuovo ospite dello Zoo di Lignano

  • Eventi

    Gli Offspring si preparano per il concerto di Lignano, il chitarrista Noodles invita i friulani a modo suo!

  • Elezioni

    Elezioni comunali, i candidati unici hanno battuto il quorum: gli eletti

I più letti della settimana

  • Bivio Paradiso: auto fuori strada, un morto e quattro feriti

  • Incidente mortale in autostrada lungo la A4

  • Incidente mortale di Bivio Paradiso, la vittima è la 22enne Gaia Vecchiato

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Tutto quel che c'è da sapere sul concerto di Vasco, parcheggi, trasporti e controlli

  • Dopo le grandi città tursitiche, è Lignano a dotarsi del sistema di self check-in e check-out

Torna su
UdineToday è in caricamento